Nome clic1S-01 - RSPP datore di lavoro alto rischio
Rischio Alto
Durata 48 ore
Descrizione

Il corso e gli argomenti in esso contenuti sono conformi all’ Accordo della conferenza permanente Stato Regioni del 21/12/2011.
Suddetto accordo disciplina la durata, i contenuti minimi e le modalità secondo le quali devono avvenire la formazione e i relativi aggiornamenti per i datori di lavoro che assumono l’incarico di RSPP (così come ai sensi dell’art. 34 del D.Lgs. 81/08)

DESTINATARI

Datori di lavoro e titolari delle imprese ad alto rischio.

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in 4 moduli* di cui 2 sono erogati in modalità fad e 2 in aula.

  • 24 ore di corso online per i moduli 1 e 2
  • 24 ore di corso in aula per i moduli 3 e 4

I 4 moduli* sono suddivisi in:

  • giuridico-normativo (modulo 1);
  • gestione ed organizzazione della sicurezza (modulo 2);
  • individuazione e valutazione dei rischi (modulo 3);
  • comunicazione, formazione e consultazione dei lavoratori (modulo 4).

*contenuti di ogni modulo
MODULO NORMATIVO-GIURIDICO:

  • Il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
  • La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
  • La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di responsabilità giuridica ex D. Lgs. 231/2001 e s.m.i.;
  • Il sistema istituzionale della prevenzione;
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D. Lgs. 81/08: compiti, obblighi e responsabilità;
  • Il sistema di qualificazione delle imprese.

MODULO GESTIONALE:

  • I criteri e gli strumenti per l' individuazione e la valutazione dei rischi;
  • La considerazione degli infortuni mancati e delle modalità di accadimento degli stessi;
  • La considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori;
  • Il documenti di valutazione dei rischi (contenuti, specificità e metodologie);
  • I modelli di organizzazione e gestione della sicurezza;
  • Gli obblighi connessi ai contratti d'appalto o d'opera o di somministrazione;
  • Il documento unico di valutazione dei rischi da interferenza;
  • La gestione della documentazione tecnico amministrativa;
  • L' organizzazione della prevenzione incendi, del primo soccorso e della gestione delle emergenze;

MODULO TECNICO - INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI:

  • I principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  • Il rischio da Stress Lavoro-Correlato;
  • I rischi ricollegabili al genere, all'età ed alla provenienza da altri paesi;
  • I dispositivi di protezione individuale;
  • La sorveglianza sanitaria;

MODULO RELAZIONALE - FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI:

  • L'informazione, la formazione e l'addestramento;
  • Le tecniche di comunicazione;
  • Il sistema delle relazioni aziendali e della comunicazione in azienda;
  • La consultazione e la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
  • Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

Durata 24 ore online + 24 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

 

Nome clic1S-02 - RSPP datore di lavoro medio rischio
Rischio Medio
Durata 32 ore
Descrizione

Il Corso RSPP rischio Medio assolve gli obblighi indicati nel D.lgs 81/08, T.U. Sicurezza coordinato con il D.lgs 106/09 e gli aggiornamenti dell’ultimo accordo Stato Regioni per Titolari e Datori di lavoro che hanno assunto direttamente l’incarico di responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione della Salute sui luoghi di lavoro per aziende con attività a medio rischio.

DESTINATARI

Datori di lavoro e titolari delle imprese a medio rischio che si che assumono l’incarico di responsabili del servizio di prevenzione e protezione.

DESCRIZIONE

Il corso si struttura

  • 16 ore di corso online per i moduli 1 e 2;
  • 16 ore di corso in aula per i moduli 3 e 4

I 4 moduli sono suddivisi in:

  • Giuridico-normativo (modulo 1);
  • Gestione ed organizzazione della sicurezza (modulo 2)
  • Individuazione e valutazione dei rischi (modulo 3);
  • comunicazione, formazione e consultazione dei lavoratori (modulo 4).

Durata 16 ore online + 16 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic1S-03 - RSPP datore di lavoro basso rischio
Rischio Basso
Durata 16 ore
Descrizione

Il Corso Sicurezza per Datori di Lavoro (DL) RSPP rischio Basso assolve gli obblighi indicati nel D.lgs 81/08, T.U. Sicurezza, D.lgs 106/09 e gli aggiornamenti dell’ultimo accordo Stato Regioni in materia di prima formazione ed aggiornamento dei Titolari e Datori di lavoro che hanno assunto direttamente l’incarico di responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione della Salute sui luoghi di lavoro per le aziende a basso rischio.

DESTINATARI

Datori di lavoro e titolari delle imprese a rischio basso che si che assumono l’incarico di responsabili del servizio di prevenzione e protezione.

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in 4 moduli* di cui 2 sono erogati in modalità fad e 2 in aula.

  • Modulo 1 (FAD): Normativo – Giuridico
  • Modulo 2 (FAD): Gestionale - Gestione ed organizzazione della sicurezza
  • Modulo 3 (Aula): Individuazione e valutazione dei rischi
  • Modulo 4 (Aula): Formazione e consultazione dei lavoratori

L’obiettivo del corso è fornire ai datori di lavoro le informazioni e gli strumenti necessari per procedere alla individuazione e successiva valutazione dei rischi presenti nella propria azienda.

Durata 8 ore online + 8 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic1S-04 - Aggiornamento RSPP datore di lavoro alto rischio
Rischio Alto
Durata 14 ore
Descrizione

Il corso proposto ha cadenza quinquennale e rispetta quanto previsto dall'Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 (Gazzetta Ufficiale dell'11 gennaio 2012) che disciplina la formazione dei datori di lavoro che svolgono le funzioni di Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione.

DESTINATARI

Datori di lavoro e titolari delle imprese a rischio alto che hanno assunto l’incarico di responsabili del servizio di prevenzione e protezione

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in modalità fad:

  • Modulo 1 (FAD): Normativo – Giuridico
  • Modulo 2 (FAD): Gestione ed organizzazione della sicurezza
  • Modulo 3 (FAD): Individuazione e valutazione dei rischi
  • Modulo 4 (FAD): Formazione e consultazione dei lavoratori

Durata 14 ore online

Nome clic1S-05 - Aggiornamento RSPP datore di lavoro medio rischio
Rischio Medio
Durata 10 ore
Descrizione

Il Corso di aggiornamento di RSPP rischio Medio assolve gli obblighi indicati nel D.lgs 81/08, T.U. Sicurezza coordinato con il D.lgs 106/09 e gli aggiornamenti dell’ultimo accordo Stato Regioni per Titolari e Datori di lavoro che hanno assunto direttamente l’incarico di responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione della Salute sui luoghi di lavoro per aziende con attività a medio rischio

DESTINATARI

Datori di lavoro e titolari delle imprese a rischio medio che hanno assunto l’ incarico di responsabili del servizio di prevenzione e protezione

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in modalità fad ed ha l’obiettivo di approfondire:

  • Modulo 1 (FAD): Normativo – Giuridico
  • Modulo 2 (FAD): Gestione ed organizzazione della sicurezza
  • Modulo 3 (FAD): Individuazione e valutazione dei rischi
  • Modulo 4 (FAD): Formazione e consultazione dei lavoratori

Durata 10 ore online

Nome clic1S-06 - Aggiornamento RSPP datore di lavoro basso rischio
Rischio Basso
Durata 6 ore
Descrizione

L’ aggiornamento del corso RSPP ha cadenza quinquennale e rispetta quanto previsto dall'Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 (Gazzetta Ufficiale dell'11 gennaio 2012) che disciplina la formazione dei datori di lavoro che svolgono le funzioni di Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione.

DESTINATATRI

Datori di lavoro e titolari delle imprese a rischio basso che hanno assunto l’incarico di responsabili del servizio di prevenzione e protezione e hanno già frequentato il corso di RSPP

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in modalità FAD ed così articolato;

  • Modulo 1 (FAD): Normativo – Giuridico
  • Modulo 2 (FAD): Gestione ed organizzazione della sicurezza
  • Modulo 3 (FAD): Individuazione e valutazione dei rischi
  • Modulo 4 (FAD): Formazione e consultazione dei lavoratori

Durata 6 ore online

 

Nome clic1S-07 - RLS Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza
Rischio Medio
Durata 32 ore
Descrizione

Il corso ha l’obiettivo di fornire al Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza eletto, le competenze e le conoscenze indispensabili per lo svolgimento corretto dal suo ruolo, nell’ambito della prevenzione degli infortuni e dell’igiene del lavoro ai sensi dell’Art. 47 del D.Lgs. 81/08.

Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) rappresenta una figura fondamentale all’interno di un’azienda o di un’unità produttiva della stessa: viene consultato dal datore di lavoro per la valutazione dei rischi e la conseguente elaborazione del DVR e partecipa alle riunioni periodiche. E’ necessario quindi un continuo scambio di in formazioni seguendo il principio base della stessa normativa sulla sicurezza. Il RLS ha diritto ad una formazione particolare per poter svolgere al meglio il proprio ruolo e rappresentare in modo soddisfacente i lavoratori sulle questioni della sicurezza.

DESTINATARI

Tutti i lavoratori dipendenti di aziende che sono stati eletti e designati al ruolo di Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza (RLS) carica prevista dal D.Lgs. 81/08.

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in 4 moduli fad.

GLI ASPETTI GIURIDICO -NORMATIVI DELLA SICUREZZA-

  • Le novità e le caratteristiche generali;
  • Principi giuridici comunitari e nazionali;
  • Evoluzione della normativa sulla sicurezza sul lavoro;
  • Il sistema di assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali;
  • Il sistema istituzionale;
  • Gli attori della sicurezza: soggetti obbligati;
  • Gli attori della sicurezza: altri soggetti;
  • Caratteristiche del D.Lgs. 231/2001;
  • La qualificazione delle imprese.

 

GESTIONE E ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA:

  • Modello organizzativo esimente;
  • Conformità del modello organizzativo;
  • Il contratto di appalto;
  • La gestione delle emergenze;
  • Il rischio di un incendio;
  • La prevenzione antincendio;
  • La protezione da un incendio;
  • Le attrezzature e la formazione sul primo soccorso;
  • In caso d’emergenza;
  • Dispensa di Primo Soccorso;
  • La documentazione tecnico amministrativa;
  • La funzione di vigilanza.

 

INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI:

  • La valutazione dei rischi;
  • Le misure generali di tutela, la formazione e la sorveglianza sanitaria;
  • Le sanzioni e le disposizioni in materia penale e civile;
  • Le caratteristiche dei luoghi di lavoro e dei DPI;
  • Videoterminali;
  • La postazione di lavoro;
  • I requisiti dell’ ambiente;
  • Lo svolgimento dell’attività lavorativa;
  • Stress lavoro correlato: la normativa in vigore;
  • I disturbi psicosomatici;
  • Stress lavoro correlato: una proposta per la valutazione;
  • Le differenze tra le persone;
  • Incidenti e infortuni mancati.

 

COMUNICAZIONE, FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI:

  • L’importanza strategica della formazione;
  • Individuazione del Rappresaentante dei Lavoratori per la Sicurezza;
  • Attività del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza;
  • Rapporti tra RLS e altre figure;
  • Gli elementi della comunicazione;
  • La comunicazione efficace sul posto di lavoro.

Durata 32 ore online

Nome clic1S-08 - Aggiornamento RLS fino a 50 Lavoratori
Rischio Medio
Durata 4 ore
Descrizione

Il contenuto della formazione, e nello specifico dell’aggiornamento previsto per il RLS, è facilmente comprensibile per i RLS consentendo loro di acquisire le conoscenze e competenze necessarie in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Così come prevede l’articolo 50 del D Lgs 81/08 e s.m.i. Secondo quanto stabilito dal comma 11 dell’articolo 37 del D Lgs 81/08 e s.m.i., è necessario che il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza segua dei cosi di aggiornamenti periodici: la contrattazione collettiva nazionale disciplina le modalità dell’obbligo di aggiornamento periodico, la cui durata non può essere inferiore a 4 ore annue per le imprese che occupano dai 15 ai 50 lavoratori. Il corso, quindi, va ad approfondire materie quali: segnaletica, DUVRI, costi della sicurezza, formazione dei lavoratori, gestione delle emergenze, sanzioni, SGSL, microclima, campi elettromagnetici, radiazioni ottiche artificiali, agenti chimici...

DESTINATARI

RLS in carica da almeno un anno in imprese che occupano fino ai 50 lavoratori

PROGRAMMA

  • La tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro: misure di prevenzione e protezione
  • Valutazione dei rischi: fattori di rischio particolari
  • Analisi e valutazione di incidenti e quasi incidenti
  • Le coperture assicurative per malattia professionale ed infortuni
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità

Durata 4 ore online

 

Nome clic1S-08-15 Aggiornamento RLS fino a 50 Lavoratori (2015)
Rischio Medio
Durata 4 ore
Descrizione

Il contenuto della formazione, e nello specifico dell’aggiornamento previsto per il RLS, è facilmente comprensibile per i RLS consentendo loro di acquisire le conoscenze e competenze necessarie in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Così come prevede l’articolo 50 del D Lgs 81/08 e s.m.i. Secondo quanto stabilito dal comma 11 dell’articolo 37 del D Lgs 81/08 e s.m.i., è necessario che il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza segua dei cosi di aggiornamenti periodici: la contrattazione collettiva nazionale disciplina le modalità dell’obbligo di aggiornamento periodico, la cui durata non può essere inferiore a 4 ore annue per le imprese che occupano dai 15 ai 50 lavoratori. Il corso, quindi, va ad approfondire materie quali: segnaletica, DUVRI, costi della sicurezza, formazione dei lavoratori, gestione delle emergenze, sanzioni, SGSL, microclima, campi elettromagnetici, radiazioni ottiche artificiali, agenti chimici...

DESTINATARI

RLS in carica da almeno un anno in imprese che occupano fino ai 50 lavoratori

PROGRAMMA

  • La tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro: misure di prevenzione e protezione
  • Valutazione dei rischi: fattori di rischio particolari
  • Analisi e valutazione di incidenti e quasi incidenti
  • Le coperture assicurative per malattia professionale ed infortuni
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità

Durata 4 ore online

Nome clic1S-09 - Aggiornamento RLS per Imprese con più di 50 Lavoratori
Rischio Medio
Durata 8 ore
Descrizione

Il contenuto della formazione, e nello specifico dell’aggiornamento previsto per il RLS, è facilmente comprensibile per i RLS consentendo loro di acquisire le conoscenze e competenze necessarie in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Così come prevede l’articolo 50 del D Lgs. 81/08 e s.m.i. Secondo quanto stabilito dal comma 11 dell’articolo 37 del D Lgs 81/08 e s.m.i., è necessario che il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza segua dei cosi di aggiornamenti periodici: la contrattazione collettiva nazionale disciplina le modalità dell’obbligo di aggiornamento periodico, la cui durata non può essere inferiore a 8 ore annue per le imprese che occupano più di 50 lavoratori. Il corso, quindi, va ad approfondire materie quali: segnaletica; DUVRI; costi della sicurezza; formazione dei lavoratori; gestione delle emergenze; sanzioni; SGSL; microclima; campi elettromagnetici; radiazioni ottiche artificiali; agenti chimici;

DESTINATARI

RLS in carica da almeno un anno in imprese che occupano più di 50 lavoratori.

DESCRIZIONE

  • La tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro: misure di prevenzione e protezione
  • Valutazione dei rischi: fattori di rischio particolari
  • Analisi e valutazione di incidenti e quasi incidenti
  • Le coperture assicurative per malattia professionale ed infortuni
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità
  • Cos'è la comunicazione e come utilizzarla nella sicurezza sul lavoro
  • Le norme che regolamentano le attività di comunicazione nel settore della sicurezza sul lavoro
  • Procedure di prevenzione e protezione nell’uso di autovetture e furgoni
  • Il primo soccorso in azienda: organizzazione e misure generali di intervento
  • I principi della responsabilità amministrativa delle società: il D.Lgs. 231/2001

Durata 8 ore online

Nome clic1S-10 - Primo Soccorso (Aziende Gruppo A)
Rischio Medio
Durata 16 ore
Descrizione

Il D Lgs 81/2008, e s.m. i., dispone la formazione per addetti al pronto soccorso aziendale, in modo da affrontare le situazioni di emergenza e di primo intervento sanitario a tutela della salute di eventuale personale esposto ad eventi dannosi e che presenti lesioni fisiche o che si trovi in uno stato di difficoltà e in pericolo di vita, in attesa dell’arrivo degli operatori del campo medico competenti.La normativa prevede che l’addetto al primo soccorso riceva, a seguito di quello che è un assolvimento agli obblighi di legge da parte del datore di lavoro, adeguata formazione sulla capacità di intervenire con le idonee tecniche di primo soccorso nelle situazioni di pericolo per lo stato fisico del personale coinvolto a seguito di eventi dannosi e nocivi.

La gestione delle emergenze è disciplinata dal D Lgs 81/08 e s.m.i. alla Sezione VI – GESTIONE DELLE EMERGENZE del CAPO III – GESTIONE DELLA PREVENZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO del TITOLO I – PRINCIPI COMUNI. In particolare, per quanto riguarda il primo soccorso, all’articolo 45 è specificato che i requisiti del personale addetto e la sua formazione, individuati in relazione alla natura dell’ attività, al numero dei lavoratori occupati ed ai fattori di rischio sono individuati dal decreto ministeriale 15 luglio 2003, n. 388 e dai successivi decreti ministeriali di adeguamento acquisito il parere della conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano. Il D.M. 388/03 riporta la seguente classificazione delle aziende: le aziende ovvero le unità produttive sono classificate, tenuto conto della tipologia di attività svolta, del numero dei lavoratori occupati e dei fattori di rischio, in tre gruppi.

Aziende Gruppo A

Aziende o unità produttive con attività industriali, soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica, di cui all’articolo 2, del D Lgs 17 agosto 1999, n. 334, centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari di cui agli articoli 7, 28 e 33 del D Lgs 17 marzo 1995, n. 230, aziende estrattive ed altre attività minerarie definite dal decreto legislativo 25 novembre 1996, n. 624, lavori in sotterraneo di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 1956, n. 320, aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni; aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro, quali desumibili dalle statistiche nazionali INAIL relative al triennio precedente ed aggiornate al 31 dicembre di ciascun anno, (le predette statistiche nazionali INAIL sono pubblicate nella Gazzetta Ufficiale); aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura. Programma: le discipline impartite sono conformi a quanto previsto dagli Allegati n. 3 e n. 4 del Decreto Ministeriale 388 del 15 Luglio 2003 “Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale” ed al Decreto Legislativo n. 81 del 9 Aprile 2008 e s.m. i

DESTINATARI

Coloro che sono designati a svolgere il ruolo di addetti al primo soccorso, che devono quindi saper attuare le azioni previste in situazioni di emergenza a fronte di un successivo intervento medico.

DESCRIZIONE

Gli argomenti trattati dal corso riguardano l’attuazione dei primi interventi di primo soccorso, le conoscenze generali sui traumi e le patologie specifiche dell’ambiente di lavoro, allo scopo di fornire le conoscenze necessarie per attuare le azioni previste in situazioni di emergenza a fronte di un successivo intervento medico.

PROGRAMMA

MODULO 1)

Allertare il Sistema di Soccorso

  1. Cause e circostanze dell’infortunio  (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortuni, ecc..)
  2. Comunicare la predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza

Riconoscere un’emergenza sanitaria

  1. Scena dell’ infortunio
  1. Raccolta delle informazioni
  2. Previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili
  1. Accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato:
  1. Funzioni vitali (polso, pressione, respiro)
  2. Stato di coscienza
  3. Ipotermia ed ipertermia
  1. Nozioni elementare di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio.
  2. Tecniche di auto – protezione del personale addetto al soccorso

Attuare gli interventi di primo soccorso

  1. Sostenimento delle funzioni vitali
  1. Posizionamento dell’ infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree
  2. Respirazione artificiale
  3. Massaggio cardiaco esterno
  1. Riconoscimento e limiti di intervento di primo soccorso
  1. Lipotimia, sincope, shock
  2. Edema polmonare acuto
  3. Crisi asmatica
  4. Dolore acuto stenocardiaco
  5. Reazioni allergiche
  6. Crisi convulsive
  7. Emorragie esterne post – traumatiche e tamponamento emorragico

 

MODULO 2

Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro

  1. Cenni di anatomia dello scheletro
  2. Lussazioni, fratture e complicanze
  3. Traumi e lesioni cranio – encefalici e della colonna vertebrale
  4. Traumi e lesioni toracico – addominali

Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro

  1. Lesioni da freddo e da calore
  2. Lesioni da corrente elettrica
  3. Lesioni da agenti chimici
  4. Intossicazioni
  5. Ferite lacero contuse
  6. Emorragie esterne

Durata 8 ore online + 8 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

 

Nome clic1S-11 - Primo Soccorso (Aziende Gruppo B – C)
Rischio Medio
Durata 12 ore
Descrizione

La gestione delle emergenze è disciplinata dal D.lgs.81/08 e s.m.i. alla Sezione VI – GESTIONE DELLE EMERGENZE del CAPO III -GESTIONE DELLA PREVENZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO del TITOLO I – PRINCIPI COMUNI. In particolare, per quanto riguarda il primo soccorso, all’articolo 45 è specificato che i requisiti del personale addetto e la sua formazione, individuati in relazione alla natura dell’attività, al numero dei lavoratori occupati ed ai fattori di rischio sono individuati dal decreto ministeriale 15 luglio 2003, n. 388 e dai successivi decreti ministeriali di adeguamento acquisito il parere della conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano. Il D.M. 388/03 riporta la seguente Classificazione delle aziende: Le aziende ovvero le unità produttive sono classificate, tenuto conto della tipologia di attività svolta, del numero dei lavoratori occupati e dei fattori di rischio, in tre gruppi.

Aziende Gruppo B

Aziende o unità produttive con tre o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A.

Aziende Gruppo C

Aziende o unità produttive con meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A.

Le discipline impartite sono conformi a quanto previsto dagli Allegati n. 3 e n. 4 del Decreto Ministeriale 388 del 15 Luglio 2003 “Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale” ed al D Lgs n. 81 del 9 Aprile 2008 e s.m. i

DESTINATARI

Coloro che sono designati a svolgere il ruolo di addetti al primo soccorso, che devono quindi saper attuare le azioni previste in situazioni di emergenza a fronte di un successivo intervento medico.

PROGRAMMA

MODULO 1)

Allertare il Sistema di Soccorso

  1. Cause e circostanze dell’infortunio  (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortuni, ecc..)
  2. Comunicare la predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza

Riconoscere un’emergenza sanitaria

  1. Scena dell’ infortunio
  1. Raccolta delle informazioni
  2. Previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili
  1. Accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato:
  1. Funzioni vitali (polso, pressione, respiro)
  2. Stato di coscienza
  3. Ipotermia ed ipertermia
  1. Nozioni elementare di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio.
  2. Tecniche di auto – protezione del personale addetto al soccorso

Attuare gli interventi di primo soccorso

  1. Sostenimento delle funzioni vitali
  1. Posizionamento dell’ infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree
  2. Respirazione artificiale
  3. Massaggio cardiaco esterno
  1. Riconoscimento e limiti di intervento di primo soccorso
  1. Lipotimia, sincope, shock
  2. Edema polmonare acuto
  3. Crisi asmatica
  4. Dolore acuto stenocardiaco
  5. Reazioni allergiche
  6. Crisi convulsive
  7. Emorragie esterne post – traumatiche e tamponamento emorragico

 

MODULO 2

Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro

  1. Cenni di anatomia dello scheletro
  2. Lussazioni, fratture e complicanze
  3. Traumi e lesioni cranio – encefalici e della colonna vertebrale
  4. Traumi e lesioni toracico – addominali

Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro

  1. Lesioni da freddo e da calore
  2. Lesioni da corrente elettrica
  3. Lesioni da agenti chimici
  4. Intossicazioni
  5. Ferite lacero contuse
  6. Emorragie esterne

Durata 8 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic1S-12 - Addetto Antincendio basso rischio
Rischio Basso
Durata 4 Ore
Descrizione

Il corso è strutturato in modo da fornire le giuste conoscenze teoriche a coloro i quali sono stati designati a svolgere il ruolo di addetti antincendio in aziende classificate a basso rischio. I luoghi di lavoro a basso rischio sono quelli in cui sono presenti sostanze a basso tasso di infiammabilità. I lavoratori designati allo svolgimento dell’incarico di addetti antincendio ricevono adeguata formazione e addestramento in merito al fronteggiamento
dell’emergenza incendio

DESTINATARI

Addetti alla gestione delle emergenze designati dal datore di lavoro

DESCRIZIONE

Il percorso formativo prevede la trattazione dei seguenti argomenti:

  • L’incendio e i principi della combustione
  • Classificazione degli incendi
  • Azione delle sostanze estinguenti
  • Le sostanze estinguenti
  • I mezzi di estinzione
  • I DPI e le misure di protezione attiva e passiva
  • Norme generali e di comportamento in caso di incendio

Durata 4 ore online

Nome clic1S-13 - Addetto Antincendio Medio Rischio
Rischio Medio
Durata 8 ore
Descrizione

Il corso è strutturato in modo da fornire le giuste conoscenze teoriche a coloro i quali sono stati designati a svolgere il ruolo di addetti antincendio in aziende classificate a medio rischio. I luoghi di lavoro a medio rischio sono quelli in cui sono presenti sostanze a medio tasso di infiammabilità. I lavoratori designati allo svolgimento dell’incarico di addetti antincendio ricevono adeguata formazione e addestramento in merito al fronteggiamento  dell’emergenza incendio

DESTINATARI

Addetti alla gestione delle emergenze designati dal datore di lavoro

DESCRIZIONE

Il percorso formativo prevede la trattazione dei seguenti argomenti:

  • L’incendio e i principi della combustione
  • Classificazione degli incendi
  • Azione delle sostanze estinguenti
  • Le sostanze estinguenti
  • I mezzi di estinzione
  • I DPI e le misure di protezione attiva e passiva
  • Norme generali e di comportamento in caso di incendio

Il corso di formazione di addetti antincendio medio rischio svolgono una formazione teorica di 4 ore e 4 ore di formazione pratica

Durata 4 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic1S-14 - Aggiornamento antincendio rischio basso
Rischio Basso
Durata 4 ore
Descrizione

Tutti i lavoratori che svolgono l’incarico di addetto alla squadra di emergenza antincendio devono ricevere una specifica formazione attraverso dei corsi specifici. I contenuti di tali corsi di formazione antincendio devono essere correlati alla tipologia delle attività ed al livello di rischio incendio delle stesse (rischio basso, rischio medio o rischio elevato).

DESTINATARI:

Il corso si rivolge agli addetti della Squadra Antincendio.

PROGRAMMA:

  • Presa visione del registro della sicurezza antincendio
  • chiarimenti sugli estintori portatili
  • istruzioni sull’uso degli estintori portatili
  • conoscenze necessarie a ricoprire l’incarico di addetto alla squadra antincendio secondo quanto previsto dal D.M. 10/03/98

Durata 2 ore online

Nome clic1S-15 - Aggiornamento antincendio rischio medio
Rischio Medio
Durata 4 ore
Descrizione

 

IL D.Lgs. 81/08 impone un aggiornamento periodico per gli addetti alla prevenzione incendi e gestione delle emergenze anche se non è definita la frequenza con cui deve essere effettuato  tale aggiornamento. 
Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile-Direzione Generale per la Formazione ha reso nota una circolare (circolare prot. 12653 del 23 febbraio 2011 ) per chiarire gli aspetti relativi ai corsi di aggiornamento degli addetti antincendio.

DESTINATARI:

Addetti alla squadra antincendio

PROGRAMMA:

  • L'incendio e la prevenzione
  • Principi della combustione
  • prodotti della combustione
  • sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio
  • effetti dell’incendio sull’uomo
  • divieti e limitazioni d’ esercizio
  • misure comportamentali.
  • Protezone antincendio e procedure da adottare in caso di incendio
  • Principali misure di protezione antincendio
  • evacuazione in caso di incendio
  • chiamata dei soccorsi.

Durata 2 ore online + 3 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic1S-16 - Corso di formazione ed informazione per lavoratori Generali
Rischio Basso
Durata 4 Ore
Descrizione

Il Corso di formazione ed informazione per lavoratori (generale) (tutti i livelli di rischio) assolve gli obblighi indicati nel D.lgs 81/08. Meglio conosciuto come T.U. sulla sicurezza; coordinato con il D.Lgs 106/09 e rispetta la durata, i contenuti minimi e le modalità di formazione definiti con l’Accordo Stato-regioni del 21.12.2011, che ha definito l’obbligo formativo di tutti i lavoratori presenti all’interno dell’organizzazione aziendale.

MODALITA'

Il Corso di formazione ed informazione per lavoratori (generale, tutti i livelli di rischio) può essere svolto interamente in modalità “E-learning” on line; ed è un percorso formativo obbligatorio che coinvolge tutti i lavoratori, a tutti i livelli.  Fa riferimento al comma 1 dell’articolo 37 del D.Lgs 81/08; la formazione generale riguarda tutti i settori o comparti aziendali, ha una durata non inferiore alle 4 ore ed è dedicata alla presentazione di tutti i concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro.

DESTINATARI

Tutti i lavoratori di qualsiasi reparto o settore aziendale

PROGRAMMA

Formazione Generale 4 ore. I contenuti di questa parte di formazione generale, riguardano concetti generai in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro; rischio, danno, prevenzione e protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo e assistenza.

 

 

Nome clic1S-17 - Formazione ed Informazione Lavoratori Rischio Alto
Rischio Alto
Durata 6 ore
Descrizione

Con riferimento ai lavoratori, è previsto un aggiornamento quinquennale, di durata minima di 6 ore, per il livello di rischio sopra individuato. Nei corsi di aggiornamento per i lavoratori non dovranno essere riprodotti meramente argomenti e contenuti già proposti nei corsi base, ma si dovranno trattare significative evoluzioni e innovazioni, applicazioni pratiche e/o approfondimenti. Il preposto svolgerà una specifica formazione sulla base del livello di rischio che caratterizza la sua attività lavorativa. Anche in questo caso è previsto un aggiornamento quinquennale per tutti i macrosettori di rischio della durata di 6 ore erogabili completamente Online.

Destinatari

Rivolto a chi svolge un ruolo di dipendenza.

Descrizione

  • relativi a: approfondimenti giuridico – normativi;
  • aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori;
  • aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda;
  • fonti di rischio e relative misure di prevenzione.

Durata 6 ore online + Test finale in videoconferenza

Il test finale, se scelto in videoconferenza, è compreso nel prezzo e verrà fissato entro 48 ore dal completamento del corso

 

Nome clic1S-18 - Formazione ed Informazione Lavoratori Rischio Basso
Rischio Basso
Durata 6 ore
Descrizione

Con riferimento ai lavoratori, è previsto un aggiornamento quinquennale, di durata minima di 6 ore, per il livello di rischio sopra individuato. Nei corsi di aggiornamento per i lavoratori non dovranno essere riprodotti meramente argomenti e contenuti già proposti nei corsi base, ma si dovranno trattare significative evoluzioni e innovazioni, applicazioni pratiche e/o approfondimenti. Il preposto svolgerà una specifica formazione sulla base del livello di rischio che caratterizza la sua attività lavorativa. Anche in questo caso è previsto un aggiornamento quinquennale per tutti i macrosettori di rischio della durata di 6 ore erogabili completamente Online.

Destinatari

Rivolto a chi svolge un ruolo di dipendenza.

Descrizione

  • relativi a: approfondimenti giuridico – normativi;
  • aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori;
  • aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda;
  • fonti di rischio e relative misure di prevenzione.

Durata 6 ore online + Test finale in videoconferenza

Il test finale, se scelto in videoconferenza, è compreso nel prezzo e verrà fissato entro 48 ore dal completamento del corso

Nome clic1S-19 - Formazione ed Informazione Lavoratori Rischio Medio
Rischio Medio
Durata 6 ore
Descrizione

Con riferimento ai lavoratori, è previsto un aggiornamento quinquennale, di durata minima di 6 ore, per il livello di rischio sopra individuato. Nei corsi di aggiornamento per i lavoratori non dovranno essere riprodotti meramente argomenti e contenuti già proposti nei corsi base, ma si dovranno trattare significative evoluzioni e innovazioni, applicazioni pratiche e/o approfondimenti.

DESTINATARI

Lavoratori

Rivolto a chi svolge un ruolo di dipendenza.

DESCRIZIONE

  • approfondimenti giuridico – normativi;
  • aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori;
  • aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda;
  • fonti di rischio e relative misure di prevenzione.

Durata 6 ore online + test finale in videoconferenza

Il test finale, se scelto in videoconferenza, è compresa nel prezzo e verrà fissato entro 48 ore dal completamento del corso

 

Nome clic1S-20 - Preposto alto rischio
Rischio Alto
Durata 8 ore
Descrizione

DESCRIZIONE

FAD + AULA
Il corso viene svolto per il 50% in FAD e la restante parte in Aula.
Il programma del corso formativo per il preposto svolto in modalità e-learning secondo quanto previsto dall'Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011, comprende gli argomenti da 1 a 5 del punto 5 del suddetto Accordo:

  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità;
  • Relazioni tra vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
  • Definizione ed individuazione dei fattori di rischio;
  • Incidenti ed infortuni mancati;
  • Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati e stranieri.

Il percorso formativo dovrà essere completato e integrato con la frequenza di corsi frontali relativi ai gli argomenti 6,7,8 del punto 5 dell'Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011.
N.B. La formazione per il preposto non sostituisce ma integra quella prevista per i lavoratori così come previsto al punto 5 dell'Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011.

DESTINATARI

Responsabili di funzione, servizio, area o settore, dirigenti tecnici o amministrativi, capo squadra, capo reparto, capo cantieri, capo sala, capufficio, capi area e, più in generale, tutti coloro che ricoprono il ruolo di dirigenti e preposti.

REQUISITI

Nomina a Preposto/Dirigente da parte del Datore di Lavoro (ci si basa sul principio di effettività).Ove, infatti, manchi la nomina ma si riscontri l' effettiva applicazione di tale incarico (preposto di fatto) il Preposto viene identificato dall'organo ispettivo.

PROGRAMMA

  • Accordo stato - regioni
  • Dirigenti e Preposti
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale
  • Responsabilità civile penale e tutela assicurativa
  • Contenuti del DVR
  • Valutazione dei rischi
  • La valutazione del rischio come conoscenza del sistema di organizzazione aziendale
  • DUVRI
  • DPI
  • Prevenzione rischi infortuni
  • I contenuti minimi di PSC POS e PSS
  • Partecipazione dei lavoratori
  • Ruolo dell' informazione e della formazione

Durata 4 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic1S-21 - Preposto medio rischio
Rischio Medio
Durata 8 ore
Descrizione

DESCRIZIONE

FAD + AULA
Il corso viene svolto per il 50% in FAD e la restante parte in Aula.
Il programma del corso formativo per il preposto svolto in modalità e-learning secondo quanto previsto dall'Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011, comprende gli argomenti da 1 a 5 del punto 5 del suddetto Accordo:

  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità;
  • Relazioni tra vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
  • Definizione ed individuazione dei fattori di rischio;
  • Incidenti ed infortuni mancati;
  • Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati e stranieri.

Il percorso formativo dovrà essere completato e integrato con la frequenza di corsi frontali relativi ai gli argomenti 6,7,8 del punto 5 dell'Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011.
N.B. La formazione per il preposto non sostituisce ma integra quella prevista per i lavoratori così come previsto al punto 5 dell'Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011.

DESTINATARI

Responsabili di funzione, servizio, area o settore, dirigenti tecnici o amministrativi, capo squadra, capo reparto, capo cantieri, capo sala, capufficio, capi area e, più in generale, tutti coloro che ricoprono il ruolo di dirigenti e preposti.

REQUISITI

Nomina a Preposto/Dirigente da parte del Datore di Lavoro (ci si basa sul principio di effettività).Ove, infatti, manchi la nomina ma si riscontri l' effettiva applicazione di tale incarico (preposto di fatto) il Preposto viene identificato dall'organo ispettivo.

PROGRAMMA

  • Accordo stato - regioni
  • Dirigenti e Preposti
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale
  • Responsabilità civile penale e tutela assicurativa
  • Contenuti del DVR
  • Valutazione dei rischi
  • La valutazione del rischio come conoscenza del sistema di organizzazione aziendale
  • DUVRI
  • DPI
  • Prevenzione rischi infortuni
  • I contenuti minimi di PSC POS e PSS
  • Partecipazione dei lavoratori
  • Ruolo dell' informazione e della formazione

Durata 4 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic1S-22 - Preposto basso rischio
Rischio Basso
Durata 8 ore
Descrizione

DESCRIZIONE

FAD + AULA
Il corso viene svolto per il 50% in FAD e la restante parte in Aula.
Il programma del corso formativo per il preposto svolto in modalità e-learning secondo quanto previsto dall'Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011, comprende gli argomenti da 1 a 5 del punto 5 del suddetto Accordo:

  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità;
  • Relazioni tra vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
  • Definizione ed individuazione dei fattori di rischio;
  • Incidenti ed infortuni mancati;
  • Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati e stranieri.

Il percorso formativo dovrà essere completato e integrato con la frequenza di corsi frontali relativi ai gli argomenti 6,7,8 del punto 5 dell'Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011.
N.B. La formazione per il preposto non sostituisce ma integra quella prevista per i lavoratori così come previsto al punto 5 dell'Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011.

DESTINATARI

Responsabili di funzione, servizio, area o settore, dirigenti tecnici o amministrativi, capo squadra, capo reparto, capo cantieri, capo sala, capufficio, capi area e, più in generale, tutti coloro che ricoprono il ruolo di dirigenti e preposti.

REQUISITI

Nomina a Preposto/Dirigente da parte del Datore di Lavoro (ci si basa sul principio di effettività).Ove, infatti, manchi la nomina ma si riscontri l' effettiva applicazione di tale incarico (preposto di fatto) il Preposto viene identificato dall'organo ispettivo.

PROGRAMMA

  • Accordo stato - regioni
  • Dirigenti e Preposti
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale
  • Responsabilità civile penale e tutela assicurativa
  • Contenuti del DVR
  • Valutazione dei rischi
  • La valutazione del rischio come conoscenza del sistema di organizzazione aziendale
  • DUVRI
  • DPI
  • Prevenzione rischi infortuni
  • I contenuti minimi di PSC POS e PSS
  • Partecipazione dei lavoratori
  • Ruolo dell' informazione e della formazione

Durata 4 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic1S-23 - Aggiornamento Preposto Rischio Alto
Rischio Alto
Durata 6 ore
Descrizione

I preposti, ai sensi dell’articolo 37 del D Lgs  9 aprile 2008 n. 81, devono ricevere a cura del proprio datore di lavoro una formazione di aggiornamento come definito con l’Accordo del 21 dicembre 2011 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome: è prevista una periodicità quinquennale e una durata minima di 6 ore, per tutti i livelli di rischio aziendale.

In conformità a quanto previsto dall’Accordo, gli argomenti trattati dal corso riguardano le significative evoluzioni delle azioni di prevenzione e protezione nella salvaguardia e tutela della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. Particolare attenzione è rivolta alle applicazioni pratiche e agli approfondimenti esemplificativi relativi agli aspetti giuridico-normativi, all’organizzazione e alla gestione della sicurezza in azienda dopo il D Lgs 81/2008, alle nuove modalità di gestione della formazione dei lavoratori, agli aggiornamenti su fonti di rischio e misure di prevenzione.

DESTINATARI

Responsabili di funzione, servizio, area o settore, dirigenti tecnici o amministrativi, capisquadra, capireparto, capiturno, capicantieri, capisala, capiufficio, capiarea e, più in generale, tutti coloro che ricoprono il ruolo di preposti.

PROGRAMMA

  • Aggiornamento dei principi giuridici e normativi in materia di gestione della sicurezza sul lavoro. La formazione e l’Accordo Stato-Regioni.
  • Il sistema di prevenzione aziendale: ruoli, obblighi e organizzazione.
  • La nuova organizzazione della sicurezza dopo il D Lgs 81/2008: misure di prevenzione e protezione per affrontare i rischi, relativi al livello indicato, nei luoghi di lavoro.

Durata 6 ore online + test finale in videoconferenza

Il test finale in videoconferenza è compreso nel prezzo e verrà fissato entro 48 ore dal completamento del corso

Nome clic1S-24 - Aggiornamento Preposto Rischio Medio
Rischio Medio
Durata 6 ore
Descrizione

I preposti, ai sensi dell’articolo 37 del D Lgs 9 aprile 2008 n. 81, devono ricevere a cura del proprio datore di lavoro una formazione di aggiornamento come definito con l’Accordo del 21 dicembre 2011 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome: è prevista una periodicità quinquennale e una durata minima di 6 ore, per tutti i livelli di rischio aziendale.

DESTINATARI

Responsabili di funzione, servizio, area o settore, dirigenti tecnici o amministrativi, capisquadra, capireparto, capiturno, capicantieri, capisala, capiufficio, capiarea e, più in generale, tutti coloro che ricoprono il ruolo di preposti.

PROGRAMMA

  • Aggiornamento dei principi giuridici e normativi in materia di gestione della sicurezza sul lavoro: la formazione e l’Accordo            Stato-Regioni;
  • il sistema di prevenzione aziendale: ruoli, obblighi e organizzazione;
  • la nuova organizzazione della sicurezza dopo il D.Lgs. 81/2008: misure di prevenzione e protezione per affrontare i rischi, relativi al livello indicato, nei luoghi di lavoro.

Durata 6 ore online + test finale in videoconferenza

Il test finale, se scelto in videoconferenza, è compreso nel prezzo e verrà fissato entro 48 ore dal completamento del corso

Nome clic1S-25 - Aggiornamento Preposto Rischio Basso
Rischio Basso
Durata 6 ore
Descrizione

I preposti, ai sensi dell’articolo 37 del D Lgs 9 aprile 2008 n. 81, devono ricevere a cura del proprio datore di lavoro una formazione di  aggiornamento come definito con l’Accordo del 21 dicembre 2011 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le province autonome: è prevista una periodicità quinquennale e una durata minima di 6 ore, per tutti i livelli di rischio aziendale. In conformità a quanto  previsto dall’Accordo, gli argomenti trattati dal corso riguardano le significative evoluzioni delle azioni di prevenzione e protezione nella salvaguardia e tutela della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. Particolare attenzione è rivolta alle applicazioni pratiche e agli approfondimenti esemplificativi relativi agli aspetti giuridico-normativi, all’organizzazione e alla gestione della sicurezza in azienda dopo il D Lgs 81/2008, alle nuove modalità di gestione della formazione dei lavoratori, agli aggiornamenti su fonti di rischio e misure di prevenzione.

DESTINATARI

Responsabili di funzione, servizio, area o settore, dirigenti tecnici o amministrativi, capisquadra, capireparto, capiturno, capicantieri, capisala, capiufficio, capiarea e, più in generale, tutti coloro che ricoprono il ruolo di preposti.

 

PROGRAMMA

  • Aggiornamento dei principi giuridici e normativi in materia di gestione della sicurezza sul lavoro: la formazione e l’Accordo Stato-Regioni;
  • il sistema di prevenzione aziendale: ruoli, obblighi e organizzazione;
  • la nuova organizzazione della sicurezza dopo il D.Lgs. 81/2008: misure di prevenzione e protezione per affrontare i principali rischi nei luoghi di lavoro.

Durata 6 ore online + test finale in videoconferenza

Il test finale, se scelto in videoconferenza, è compreso nel prezzo e verrà fissato entro 48 ore dal completamento del corso

Nome clic1S-26 Formazone Generale - Lingua Cinese
Rischio Basso
Durata 1 ora
Descrizione

Formazione Generale - Lingua Cinese

Il corso di formazione ed informazione per lavoratori in lingua cinese (generale, tutti i livelli di rischio) si svolge interamente in modalità “E-learning” on line; è un corso che fornisce i concetti base del sistema legislativo inerente la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il corso si articola in un singolo modulo di 1 ora nel quale si affrontano tutte le basi della formazione in materia di sicurezza.

Durata: 1 ora online

Nome clic2A-01 - Piattaforme di Lavoro Mobili Elevabili – ( PLE con e senza stabilizzatori )
Rischio Medio
Durata 10 ore
Descrizione

Il corso assolve agli obblighi indicati nell’articolo 73, comma 5, del D Lgs 81/08 e nell’ultimo Accordo Stato Regioni in materia di formazione per l’utilizzo di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in particolare per le piattaforme di lavoro mobili elevabili, definite come macchine mobili destinate a spostare persone alle posizioni di lavoro, poste ad altezza superiore di 2 m rispetto ad un piano stabile, nelle quali svolgono mansioni dalla piattaforma di lavoro, con l’intendimento che le persone accedano ed escano dalla piattaforma di lavoro attraverso una posizione di accesso definita e che sia costituita almeno da una piattaforma di lavoro con comandi, da un struttura estendibile e da un telaio. Nello specifico il corso prepara per l’utilizzo delle Piattaforme di Lavoro mobili Elevabili (PLE) con e senza stabilizzatori .

DESTINATARI

Operatori addetti alle Piattaforme di Lavoro mobili Elevabili  (PLE con e senza stabilizzatori).

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in 3 moduli di cui 2 sono erogati in modalità online o aula e 1 di pratica. Prova intermedia di verifica; prova di verifica finale.

  • Modulo 1 (online): Modulo giuridico – normativo (1 ora);
  • Modulo 2 (online): Modulo tecnico (3 ore);
  • Modulo 3 (Aula e area pratica): Modulo pratico per PLE che possono operare con e senza stabilizzatori (6 ore);

Durata 4 ore online + 6 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic2A-02 - Piattaforme di Lavoro Mobili Elevabili – ( PLE con stabilizzatori )
Rischio Medio
Durata 8 ore
Descrizione

Il corso assolve agli obblighi indicati nell’articolo 73, comma 5, del D Lgs 81/08 e nell’ultimo Accordo Stato Regioni in materia di formazione per l’utilizzo di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in particolare per le piattaforme di lavoro mobili elevabili, definite come macchine mobili destinate a spostare persone alle posizioni di lavoro, poste ad altezza superiore di 2 m rispetto ad un piano stabile, nelle quali svolgono mansioni dalla piattaforma di lavoro, con l’intendimento che le persone accedano ed escano dalla piattaforma di lavoro attraverso una posizione di accesso definita e che sia costituita almeno da una piattaforma di lavoro con comandi, da un struttura estendibile e da un telaio. Nello specifico il corso prepara per l’utilizzo delle Piattaforme di Lavoro mobili Elevabili (PLE) con stabilizzatori .

DESTINATARI

Operatori addetti alle Piattaforme di Lavoro mobili Elevabili  (PLE con stabilizzatori).

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in 3 moduli di cui 2 sono erogati in modalità online o aula e 1 di pratica. Prova intermedia di verifica; prova di verifica finale.

  • Modulo 1 (online): Modulo giuridico – normativo (1 ora);
  • Modulo 2 (online): Modulo tecnico (3 ore);
  • Modulo 3 (Aula e area pratica): Modulo pratico per PLE che possono operare su stabilizzatori (4 ore);

Durata 4 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic2A-03 - Corso piattaforma di lavoro mobile elevabile senza stabilizzatori (PLE)
Rischio Medio
Durata 8 ore
Descrizione

Il corso assolve agli obblighi indicati nell’articolo 73, comma 5, del D Lgs 81/08 e nell’ultimo Accordo Stato Regioni in materia di formazione per l’utilizzo di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in particolare per le piattaforme di lavoro mobili elevabili, definite come macchine mobili destinate a spostare persone alle posizioni di lavoro, poste ad altezza superiore di 2 m rispetto ad un piano stabile, nelle quali svolgono mansioni dalla piattaforma di lavoro, con l’intendimento che le persone accedano ed escano dalla piattaforma di lavoro attraverso una posizione di accesso definita e che sia costituita almeno da una piattaforma di lavoro con comandi, da un struttura estendibile e da un telaio. Nello specifico il corso prepara per l’utilizzo delle Piattaforme di Lavoro mobili Elevabili (PLE) senza stabilizzatori

DESTINATARI

Lavoratori incaricati dell’uso di piattaforme di lavoro elevabili.

PROGRAMMA

Il percorso formativo si articola in 3 moduli di cui 2 sono erogati in modalità online o aula e 1 di pratica. Prova intermedia di verifica; prova di verifica finale.

  • Modulo 1 (online o aula): Modulo giuridico – normativo (1 ora);
  • Modulo 2 (online o aula): Modulo tecnico (3 ore);
  • Modulo 3 (Aula e area pratica): Modulo pratico per PLE che possono operare senza stabilizzatori (4 ore);

Durata 4 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic2A-04 - Autista e Manovratore Autogru
Rischio Medio
Durata 12 ore
Descrizione

Corso teorico e pratico per operatori di autogru', finalizzato a fornire le conoscenze sul corretto ed efficace utilizzo e sulla corretta manutenzione dei mezzi nel rispetto delle prescrizioni di sicurezza. Obiettivi: Conoscere elementi e componenti di una autogrù. Conoscere ed applicare le norme di sicurezza. Essere in grado di eseguire le principali manovre pratiche con il mezzo.

 

DESTINATARI

  • chi deve essere introdotto al mestiere di gruista.
  • Formazione per operatori impiegati presso noleggiatori di mezzi per sollevamento pesante.
  • Corsi d'aggiornamento per operatori di autogrù.
  • Formazione per le aziende su cantieri.

 

PROGRAMMA

  • Prescrizioni Preliminari
  • Rischi
  • Riduzione dei rischi
  • Manovre in spazi ristretti
  • Freno di servizio
  • Freno di soccorso
  • Schermi e ripari
  • L' ispezione a vista
  • Dispositivo di blocco Autista Autogru Lezioni
  • Descrizione Autogru
  • Caratteristiche Strutturali
  • Dichiarazione Ce di conformità
  • Documentazione a corredo
  • Caratteristiche Tecniche
  • Principali Accessori
  • Modalità d’Impiego
  • I ganci dell'autogrù
  • Segnaletica di sicurezza
  • Segnali Gestuali
  • DPI
  • Gru da cantiere
  • Raffiche di vento
  • Rischio di interferenza

Durata 4 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

 

Nome clic2A-05 - Operatori di gru a torre con rotazione in alto
Rischio Medio
Durata 12 ore
Descrizione

Allegato IX, Accordo 22 febbraio 2012 - Individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali e' richiesta una specifica abilitazione degli operatori (art. 73, comma 5, d.lgs. 81/2008). L' obbiettivo è fornire nozioni teorico/pratiche necessarie all’utilizzazione corretta e sicura del mezzo
Trasmettere le nozioni di base sulle norme di sicurezza per la circolazione e le procedure di preparazione, controllo e manutenzione del mezzo di sollevamento in oggetto, come previsto dall’Accordo Stato - Regioni del 22 febbraio 2012, in attuazione dell’art. 73 comma 5 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

DESTINATARI 

Tutti quei lavoratori addetti alla conduzione di tale attrezzatura.

PROGRAMMA DEL CORSO 

Modulo giuridico - normativo (1 ora)

Cenni di normativa generate in materia di igiene e sicurezza dei lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.lgs. n. 81/2008). Responsabilita' dell’operatore.

Modulo tecnico (7 ore)

  • Norme generali di utilizzo della gru a torre: ruolo dell’operatore rispetto agli altri soggetti (montatori, manutentori, capo cantiere, ecc.). Limiti dì utilizzo dell’ attrezzature tenuto conto delle sue caratteristiche e delle sue condizioni di installazione. Manovre consentite tenuto conto delle sue condizioni di installazione (zone interdette, interferenze, ecc.). Caratteristiche dei carichi (massa, forma, consistenza, condizioni di trattenuta degli elementi del carico, imballaggi, ecc.).
  • Tipologie di gru a torre: i vari tipi di gru a torre e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.
  • Principali rischi connessi all’impiego di gru a torre: caduta del carico, rovesciamento della gru, urti delle persone con il carico o con elementi mobili della gru a torre, rischi legati all’ambiente (vento, ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.).
  • Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati nei cantieri, condizioni di equilibrio di un corpo.
  • Tecnologia delle gru a torre: terminologia, caratteristiche generali e principali componenti delle gru a torre. Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento.
  •  Componenti strutturali: torre, puntoni, braccio, controbraccio, tiranti, struttura di base, struttura di fondazione, sostegno della cabina, portaralla e ralla.

  • Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione (limitatori di carico e di momento, limitatori di posizione, ecc.).

  • Le condizioni di equilibrio delle gru a torre: fattori ed elementi che influenzano la stabilita'. Diagrammi di carico forniti dal fabbricante. Gli ausili alla conduzione della gru (anemometro, indicatori di carico e altri indicatori, ecc.).

  • L’installazione della gru a torre: informazioni generali relative alle condizioni di installazione (piani di appoggio, ancoraggi, contrappesi, ecc.). Mezzi per impedire l’accesso a zone interdette (illuminazione, barriere, ecc.).

  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi (della gru, dell’appoggio, delle vie di traslazione, ove presenti) e funzionali.

  • Modalita' di utilizzo in sicurezza della gru a torre: Operazioni di messa in servizio (blocco del freno di rotazione, sistemi di ancoraggio e di blocco, ecc.). Verifica del corretto funzionamento dei freni e dei dispositivi di sicurezza. Valutazione della massa totale del carico. Regole di corretto utilizzo di accessori di sollevamento (brache, sollevamento travi, pinze, ecc.). Valutazione delle condizioni meteorologiche. La comunicazione con i segni convenzionali o altro sistema di comunicazione (audio, video, ecc.). Modalita' di esecuzione delle manovre per lo spostamento del carico con la precisione richiesta (posizionamento e bilanciamento del carico, con la minima oscillazione possibile, ecc.). Operazioni vietate. Operazioni di fine utilizzo (compresi lo sblocco del freno di rotazione e l’eventuale sistemazione di sistemi di ancoraggio e di blocco). Uso della gru secondo le condizioni d’uso previste dal fabbricante.

  • Manutenzione della gru a torre: controlli visivi della gru e delle proprie apparecchiature per rilevare le anomalie e attuare i necessari interventi (direttamente o attraverso il personale di manutenzione e/o l’assistenza tecnica). Semplici operazioni di manutenzione (lubrificazione, pulizia di alcuni organi o componenti, ecc.).

    Modulo pratico - Gru a rotazione in alto (4 ore)

 Individuazione dei componenti strutturali: torre, puntoni, braccio, controbraccio, tiranti, struttura di base, struttura di fondazione, sostegno della cabina, portaralla e ralla, vie di traslazione (per gru traslanti).
 Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.

  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali della gru, dei dispositivi di comando e di sicurezza previsti dal costruttore e dal manuale di istruzioni della gru. Diagrammi di carico. Prove dei dispositivi di ausilio alla conduzione e dei dispositivi di sicurezza (anemometro, indicatori di carico e altri indicatori, limitatori di carico e di momento, dispositivi anti-interferenza, ecc.). Condizioni di installazione (piani di appoggio, ancoraggi, contrappesi, barriere contro l’accesso a zone interdette).
  • Utilizzo della gru a torre: operazioni di messa in servizio (blocco del freno di rotazione, sistemi di ancoraggio e di blocco, ecc.). Verifica del corretto funzionamento dei freni e dei dispositivi di sicurezza. Accesso alla cabina. Valutazione della massa totale del carico. Utilizzo di accessori di sollevamento (brache, sollevamento travi, pinze, ecc.). Esecuzione delle manovre per lo spostamento del carico con la precisione richiesta (posizionamento e bilanciamento del carico, con la minima oscillazione possibile, ecc.). Uso dei comandi posti su pulsantiera pensile. Uso dei comandi posti su unita' radio-mobile. Uso accessori d' imbracatura, sollevamento e sgancio dei carichi. Spostamento del carico attraverso ostacoli fissi e aperture, avvicinamento e posizione al suolo e su piani rialzati. Arresto della gru sul luogo di lavoro (messa fuori servizio in caso d'interruzione dell’esercizio normale). Controlli giornalieri della gru, prescrizioni operative per la messa fuori servizio e misure precauzionali in caso di avverse condizioni meteorologiche.
  • Operazioni di fine-utilizzo: controlli visivi e funzionali della gru, dei dispositivi di comando e di sicurezza previsti dal costruttore e dal manuale di istruzioni della gru. Posizionamento del carrello e del gancio di sollevamento. Sblocco del freno di rotazione. Sistemi di ancoraggio e di blocco. Sezionamento dell’alimentazione elettrica.

Durata 8 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

 

Nome clic2A-06 - Operatori di gru a torre con rotazione in basso
Rischio Medio
Durata 12 ore
Descrizione

Allegato IX, Accordo 22 febbraio 2012 - Individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali e' richiesta una specifica abilitazione degli operatori (art. 73, comma 5, d.lgs. 81/2008) l'obbiettivo è Fornire nozioni teorico/pratiche necessarie all’utilizzazione corretta e sicura del mezzo
Trasmettere le nozioni di base sulle norme di sicurezza per la circolazione e le procedure di preparazione, controllo e manutenzione del mezzo di sollevamento in oggetto, come previsto dall’Accordo Stato - Regioni del 22 febbraio 2012, in attuazione dell’art. 73 comma 5 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

DESTINATARI 

Tutti quei lavoratori addetti alla conduzione di tale attrezzatura.

PROGRAMMA DEL CORSO 

Modulo giuridico - normativo (1 ora)

Cenni di normativa generate in materia di igiene e sicurezza dei lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.lgs. n. 81/2008). Responsabilita' dell’operatore.

Modulo tecnico (7 ore)

  • Norme generali di utilizzo della gru a torre: ruolo dell’operatore rispetto agli altri soggetti (montatori, manutentori, capo cantiere, ecc.). Limiti dì utilizzo dell’ attrezzature tenuto conto delle sue caratteristiche e delle sue condizioni di installazione. Manovre consentite tenuto conto delle sue condizioni di installazione (zone interdette, interferenze, ecc.). Caratteristiche dei carichi (massa, forma, consistenza, condizioni di trattenuta degli elementi del carico, imballaggi, ecc.).
  • Tipologie di gru a torre: i vari tipi di gru a torre e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.
  • Principali rischi connessi all’impiego di gru a torre: caduta del carico, rovesciamento della gru, urti delle persone con il carico o con elementi mobili della gru a torre, rischi legati all’ambiente (vento, ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.).
  • Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati nei cantieri, condizioni di equilibrio di un corpo.
  • Tecnologia delle gru a torre: terminologia, caratteristiche generali e principali componenti delle gru a torre. Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento.
  •  Componenti strutturali: torre, puntoni, braccio, controbraccio, tiranti, struttura di base, struttura di fondazione, sostegno della cabina, portaralla e ralla.

  • Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione (limitatori di carico e di momento, limitatori di posizione, ecc.).

  • Le condizioni di equilibrio delle gru a torre: fattori ed elementi che influenzano la stabilita'. Diagrammi di carico forniti dal fabbricante. Gli ausili alla conduzione della gru (anemometro, indicatori di carico e altri indicatori, ecc.).

  • L’installazione della gru a torre: informazioni generali relative alle condizioni di installazione (piani di appoggio, ancoraggi, contrappesi, ecc.). Mezzi per impedire l’accesso a zone interdette (illuminazione, barriere, ecc.).

  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi (della gru, dell’appoggio, delle vie di traslazione, ove presenti) e funzionali.

  • Modalita' di utilizzo in sicurezza della gru a torre: Operazioni di messa in servizio (blocco del freno di rotazione, sistemi di ancoraggio e di blocco, ecc.). Verifica del corretto funzionamento dei freni e dei dispositivi di sicurezza. Valutazione della massa totale del carico. Regole di corretto utilizzo di accessori di sollevamento (brache, sollevamento travi, pinze, ecc.). Valutazione delle condizioni meteorologiche. La comunicazione con i segni convenzionali o altro sistema di comunicazione (audio, video, ecc.). Modalita' di esecuzione delle manovre per lo spostamento del carico con la precisione richiesta (posizionamento e bilanciamento del carico, con la minima oscillazione possibile, ecc.). Operazioni vietate. Operazioni di fine utilizzo (compresi lo sblocco del freno di rotazione e l’eventuale sistemazione di sistemi di ancoraggio e di blocco). Uso della gru secondo le condizioni d’uso previste dal fabbricante.

  • Manutenzione della gru a torre: controlli visivi della gru e delle proprie apparecchiature per rilevare le anomalie e attuare i necessari interventi (direttamente o attraverso il personale di manutenzione e/o l’assistenza tecnica). Semplici operazioni di manutenzione (lubrificazione, pulizia di alcuni organi o componenti, ecc.).

    Modulo pratico - Gru a rotazione in basso (4 ore)

Individuazione dei componenti strutturali: torre, puntoni, braccio, tiranti, struttura di base, struttura di fondazione, portaralla e ralla.

  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali della gru, dei dispositivi di comando e di sicurezza previsti dal costruttore e dal manuale di istruzioni della gru. Diagrammi di carico. Prove dei dispositivi di ausilio alla conduzione e dei dispositivi di sicurezza (anemometro, indicatori di carico e altri indicatori, limitatori di carico e di momento, dispositivi anti-interferenza, ecc.). Condizioni di installazione (piani di appoggio, ancoraggi, contrappesi, barriere contro l’accesso a zone interdette).
  • Utilizzo della gru a torre: operazioni di messa in servizio (blocco del freno di rotazione, sistemi di ancoraggio e di blocco, ecc.). Verifica del corretto funzionamento dei freni e dei dispositivi di sicurezza. Valutazione della massa totale del carico. Utilizzo di accessori di sollevamento (brache, sollevamento travi, pinze, ecc.). Esecuzione delle manovre per lo spostamento del carico con la precisione richiesta (posizionamento e bilanciamento del carico, con la minima oscillazione possibile, ecc.). Uso dei comandi posti su pulsantiera pensile. Uso dei comandi posti su unita' radio-mobile. Uso accessori d’imbracatura, sollevamento e sgancio dei carichi. Spostamento del carico attraverso ostacoli fissi e aperture, avvicinamento e posizionamento al suolo e su piani rialzati. Arresto della gru sul luogo di lavoro (messa fuori servizio in caso d’ interruzione dell’esercizio normale). Controlli giornalieri della gru a torre, prescrizioni operative per la messa fuori servizio e misure precauzionali in caso di avverse condizioni meteorologiche.
  • Operazioni di fine-utilizzo: controlli visivi e funzionali della gru, dei dispositivi di comando e di sicurezza previsti dal costruttore e' dal manuale di istruzioni della gru. Posizionamento del carrello e del gancio di sollevamento. Sblocco del freno di rotazione. Sistemi di ancoraggio e di blocco. Sezionamento dell’alimentazione elettrica.

Durata 8 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic2A-07 - Operatori di gru a torre con rotazione in basso/alto
Rischio Medio
Durata 14 ore
Descrizione

Il corso (obbligatorio ai sensi dell' art. 73 D. Lgs. 81 del 2008 e dell' Accordo in sede di Conferenza Permanente fra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 22/02/2012 Atto Repertorio 53/CSR) si propone di fornire agli studenti i principi generali per la movimentazione delle gru nel completo rispetto delle norme in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro in Italia ed in Europa.

DESTINATARI 

Imprese di tutte le categorie merceologiche, Lavoratori dipendenti, studenti, datori di lavoro, professionisti, consulenti sulla sicurezza, dirigenti, ingegneri, architetti, geometri, periti, addetti alla movimentazione di gru.

DESCRIZIONE

( conformi all'Accordo in sede di Conferenza Stato- Regioni del 22/02/2012 - pubblicato  sul Suppl. Ordinario n. 47 alla Gazzetta Ufficiale n. 60 del 12 marzo 2012)

  • Elementi tecnici di manovra
  • Guida, segnalazione tramite gesto della mano
  • Comportamento in caso di guasti
  • Elementi tecnici di imbragatura di carichi
  • Le gru e la sicurezza sul lavoro
  • Diritti e doveri dei gruisti
  • Manutenzione, verifiche iniziali e periodiche
  • Il Rischio Elettrico

Durata 8 ore online + 6 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

 

 

Nome clic2A-08 - Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo
Rischio Medio
Durata 12 ore
Descrizione

Il corso è finalizzato ad impartire una corretta e completa formazione ed addestramento ai lavoratori addetti alla movimentazione meccanica dei carichi attraverso i mezzi in oggetto, come previsto dall’articolo 73, comma 4 del D.Lgs. n. 81/2008.

DESTINATARI 

Addetti all’uso di carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi

PROGRAMMA DEL CORSO

  • Presentazione del corso.
  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008).
  • Responsabilità dell’operatore

MODULO 2 TECNICO (7 ore):

  • Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per il trasporto interno: dai transpallet manuali ai carrelli elevatori frontali a contrappeso.
  • Principali rischi connessi all’ impiego di carrelli semoventi: caduta del carico, rovesciamento, ribaltamento, urti delle persone con il carico o con elementi mobili del carrello, rischi legati all’ambiente (ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.).
  • Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati, condizioni di equilibrio di un corpo. Stabilità (concetto del baricentro del carico e della leva di primo grado). Linee di ribaltamento. Stabilità statica e dinamica e influenza dovuta alla mobilità del carrello e dell’ambiente di lavoro (forze centrifughe e d'inerzia).
  • Portata del carrello elevatore.

Tecnologia dei carrelli semoventi: terminologia, caratteristiche generali e principali componenti. Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento.

  • Componenti principali: forche e/o organi di presa (attrezzature supplementari, ecc.). Montanti di sollevamento (simplex - duplex - triplex - quadruplex - ecc., ad alzata libera e non). Posto di guida con descrizione del sedile, degli organi di comando (leve, pedali, piantone sterzo e volante, freno di stazionamento, interruttore generale a chiave, interruttore d' emergenza), dei dispositivi di segnalazione (clacson, beep di retromarcia, segnalatori luminosi, fari di lavoro, ecc.) e controllo (strumenti e spie dì funzionamento). Freni (freno di stazionamento e di servizio). Ruote e tipologie di gommature: differenze per i vari tipi di utilizzo, ruote sterzanti e motrici. Fonti di energia (batterie di accumulatori o motori endotermici). Contrappeso.
  • Sistemi di ricarica batterie: raddrizzatori e sicurezze circa le modalità di utilizzo anche in relazione all'ambiente.
  • Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione. Sistemi di protezione attiva e passiva.
  • Le condizioni di equilibrio: fattori ed elementi che influenzano la stabilità. Portate (nominale/effettiva). Illustrazione e lettura delle targhette, tabelle o diagrammi di portata nominale ed effettiva. Influenza delle condizioni di utilizzo sulle caratteristiche nominali di portata. Gli ausili alla conduzione (indicatori di carico e altri indicatori, ecc.).
  • Controlli e manutenzioni: verifiche giornaliere e periodiche (stato generale e prova, montanti, attrezzature, posto di guida, freni, ruote e sterzo, batteria o motore, dispositivi di sicurezza). Illustrazione dell'importanza di un corretto utilizzo dei manuali di uso e manutenzione a corredo del carrello.
  • Modalità di utilizzo in sicurezza dei carrelli semoventi: procedure di movimentazione. Segnaletica di sicurezza nei luoghi di lavoro. Procedura di sicurezza durante la movimentazione e io stazionamento del mezzo. Viabilità: ostacoli, percorsi pedonali, incroci, strettoie, portoni, varchi, pendenze, ecc.. Lavori in condizioni particolari ovvero all’ esterno,  su terreni scivolosi e su pendenze e con scarsa visibilità. Nozioni di guida. Norme sulla circolazione, movimentazione dei carichi, stoccaggio, ecc.. Nozioni sui possibili rischi per la salute e la sicurezza collegati alla guida del carrello ed in particolare ai rischi riferibili all'ambiente di lavoro, al rapporto uomo/macchina e allo stato di salute del guidatore.
  • Nozioni sulle modalità tecniche, organizzative e comportamentali e di protezione personale idonee a prevenire i rischi.

MODULO 3 PRATICO (4 ore):

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze.
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello.
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.).

Durata 8 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic2A-09 - Carrelli elevatori semoventi telescopici rotativi
Rischio Medio
Durata 12 ore
Descrizione

Impartire una corretta e completa formazione ed addestramento ai lavoratori addetti alla movimentazione meccanica dei carichi attraverso i mezzi in oggetto, secondo i contenuti dell’Accordo Stato - Regioni del 22 febbraio 2012, in attuazione dell’art. 73 comma 5 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

DESTINATARI

Addetti all’uso di carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi

PROGRAMMA DEL CORSO

MODULO 1 GIURIDICO-NORMATIVO (1 ora)

  • Presentazione dei corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell’operatore.

MODULO 2 TECNICO (7 ore)

  • Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per il trasporto interno: dai transpallet manuali ai carrelli elevatori frontali a contrappeso.
  • Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi: caduta del carico, rovesciamento, ribaltamento, urti delle persone con il carico o con elementi mobili del carrello, rischi legati all’ ambiente (ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.).
  • Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati, condizioni di equilibrio di un corpo. Stabilità (concetto del baricentro del carico e della leva di primo grado). Linee di ribaltamento. Stabilità statica e dinamica e influenza dovuta alla mobilità del carrello e dell’ambiente di lavoro (forze centrifughe e d'inerzia).
  • Portata del carrello elevatore.
  • Tecnologia dei carrelli semoventi: terminologia, caratteristiche generali e  principali componenti. Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento.
  • Componenti principali: forche e/o organi di presa (attrezzature supplementari, ecc.). Montanti di sollevamento (simplex - duplex - triplex - quadruplex - ecc., ad alzata libera e non). Posto di guida con descrizione del sedile, degli organi di comando (leve, pedali, piantone sterzo e volante, freno di stazionamento, interruttore generale a chiave, interruttore d'emergenza), dei dispositivi di segnalazione (clacson, beep di retromarcia, segnalatori luminosi, fari di lavoro, ecc.) e controllo (strumenti e spie dì funzionamento). Freni (freno di stazionamento e di servizio).
  • Ruote e tipologie di gommature: differenze per i vari tipi di utilizzo, ruote sterzanti e motrici. Fonti di energia (batterie di accumulatori o motori endotermici). Contrappeso.
  • Sistemi di ricarica batterie: raddrizzatori e sicurezze circa le modalità di utilizzo anche in relazione all'ambiente.
  • Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione. Sistemi di protezione attiva e passiva.
  • Le condizioni di equilibrio: fattori ed elementi che influenzano la stabilità. Portate (nominale/effettiva). Illustrazione e lettura delle targhette, tabelle o diagrammi di portata nominale ed effettiva. Influenza delle condizioni di utilizzo sulle caratteristiche nominali di portata. Gli ausili alla conduzione (indicatori di carico e altri indicatori, ecc.).
  • Controlli e manutenzioni: verifiche giornaliere e periodiche (stato generale e prova, montanti, attrezzature, posto di guida, freni, ruote e sterzo, batteria o motore, dispositivi di sicurezza). Illustrazione dell' importanza di un correttoutilizzo dei manuali di uso e manutenzione a corredo del carrello.
  • Modalità di utilizzo in sicurezza dei carrelli semoventi: procedure di movimentazione. Segnaletica di sicurezza nei luoghi di lavoro. Procedura di sicurezza durante la movimentazione e io stazionamento del mezzo. Viabilità: ostacoli, percorsi pedonali, incroci, strettoie, portoni, varchi, pendenze, ecc.. Lavori in condizioni particolari ovvero all’esterno, su terreni scivolosi e su pendenze e con scarsa visibilità. Nozioni di guida. Norme sulla circolazione, movimentazione dei carichi, stoccaggio, ecc.. Nozioni sui  possibili rischi per la salute e la sicurezza collegati alla guida del carrello ed in particolare ai rischi riferibili all'ambiente di lavoro, al rapporto  uomo/macchina e allo stato di salute del guidatore.
  • Nozioni sulle modalità tecniche, organizzative e comportamentali e di protezione personale idonee a prevenire i rischi.
  • MODULO 3 PRATICO (4 ore)
  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze.
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello.
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.).

Durata 8 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

 

 

Nome clic2A-12 - Conduzione Gru Mobili CORSO BASE (per gru mobili autocarrate e semoventi su ruote con braccio telescopico o tralicciato ed event
Rischio Medio
Durata 14 ore
Descrizione

Il corso assolve agli obblighi indicati nell’articolo 73, comma 4, del D Lgs 81/08 e nell’ultimo Accordo Stato Regioni in materia di formazione per l’ utilizzo di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in particolare per la conduzione di gru mobili. L’obiettivo è fornire agli operatori l’abilitazione per la conduzione di gru mobili CORSO BASE (per gru mobili autocarrate e semoventi su ruote con braccio telescopico o tralicciato ed eventuale falcone fisso).

DESTINATARI

Operatori addetti alla conduzione di gru mobili.

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in 3 moduli, di cui 2 sono erogati in modalità online o aula e 1 di pratica.

  • Modulo 1 (online o aula): Modulo giuridico – normativo (1 ora);
  • Modulo 2 (online o aula): Modulo tecnico (6 ore), Prova intermedia di verifica;
  • Modulo 3 (Aula e area pratica): Modulo pratico (7 ore), Prova di verifica finale.

Durata 7 ore online + 7 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic2A-13 - Corso di Formazione per conduzione gru mobili. MODULO aggiuntivo (aggiuntivo al corso base per gru mobili su ruote con braccio telescopico o brandeggiabile)
Rischio Medio
Durata 8 ore
Descrizione

Il corso assolve agli obblighi indicati nell’articolo 73, comma 4, del D Lgs  81/08 e nell’ultimo Accordo Stato Regioni in materia di formazione per l’utilizzo di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in particolare per la conduzione di gru mobili.

DESTINATARI

Operatori addetti alla conduzione di gru mobili.

Durata 4 ore online + 4 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic2A-14 - Trattori agricoli e forestali - trattori a cingoli e a ruote
Rischio Medio
Durata 8 ore
Descrizione

Il corso assolve agli obblighi indicati nell’articolo 73, comma 4, del D Lgs 81/08 e nell’ultimo Accordo Stato Regioni in materia di formazione per l’utilizzo di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in particolare per la conduzione di trattori. L’obiettivo è: fornire agli operatori l’abilitazione per la conduzione di trattori Rilasciare l’ abilitazione necessaria per l’utilizzo dei trattori agricoli o forestali.

DESTINATARI 

Datori di lavoro e lavoratori incaricati all’uso dei trattori agricoli o forestali

PROGRAMMA

Modulo 1 (normative)

  • Norme di riferimento
  • Principali condizioni

Modulo 2 (tecnico)

  • Caratteristiche e funzioni
  • i componenti
  • il motore
  • organi di propulsione
  • freni ed impianti
  • dispositivi di accoppiamento
  • attrezzature di lavoro
  • allestimento trattore
  • manutenzione del trattore
  • circolazione su strada

durata 3 ore online + 5 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic2A-15 - Escavatori Idraulici
Rischio Medio
Durata 10 ore
Descrizione

Il corso assolve agli obblighi indicati nell’articolo 73, comma 4, del D Lgs 81/08 e nell’ultimo Accordo Stato Regioni in materia di formazione per l’utilizzo di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in particolare per la conduzione di escavatori idraulici.

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in 3 moduli di cui 2 sono erogati in modalità online o aula e 1 di pratica. Prova intermedia di verifica; prova di verifica finale.

  • Modulo 1 (online): Modulo giuridico – normativo (1 ora);
  • Modulo 2 (online): Modulo tecnico (3 ore);
  • Modulo 3 (Aula e area pratica): Modulo pratico (6 ore);

DESTINATARI

Operatori addetti alla conduzione di escavatori idraulici

Durata 4 ore online + 6 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic2A-16 - Escavatori a Fune
Rischio Medio
Durata 10 ore
Descrizione

Il corso assolve agli obblighi indicati nell’articolo 73, comma 4, del D Lgs 81/08 e nell’ultimo Accordo Stato Regioni in materia di formazione per l’utilizzo di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in particolare per la conduzione di escavatori a fune. L’ obiettivo è: fornire agli operatori l’abilitazione per la conduzione di escavatori a fune.

DESTINATARI

Operatori addetti alla conduzione di escavatori a fune.

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in 3 moduli di cui 2 sono erogati in modalità online o aula e 1 di pratica. Prova intermedia di verifica; prova di verifica finale.

  • Modulo 1 (online): Modulo giuridico – normativo (1 ora);
  • Modulo 2 (online): Modulo tecnico (3 ore);
  • Modulo 3 (Aula e area pratica): Modulo pratico (6 ore);

Durata 4 ore online + 6 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic2A-17 - Pale Caricatrici Frontali
Rischio Medio
Durata 10 ore
Descrizione

Il corso assolve agli obblighi indicati nell’articolo 73, comma 4, del D Lgs 81/08 e nell’ultimo Accordo Stato Regioni in materia di formazione per l’utilizzo di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in particolare per la conduzione di pale caricatrici frontali. L’obiettivo è: fornire agli operatori l’abilitazione per la conduzione di pale caricatrici frontali

DESTINATARI

Operatori addetti alla conduzione di pale caricatrici frontali.

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in 3 moduli di cui 2 sono erogati in modalità online o aula e 1 di pratica. Prova intermedia di verifica; prova di verifica finale.

  • Modulo 1 (online): Modulo giuridico – normativo (1 ora);
  • Modulo 2 (online): Modulo tecnico (3 ore);
  • Modulo 3 (Aula e area pratica): Modulo pratico (6 ore);

Durata 4 ore online + 6 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic2A-18 - Terne
Rischio Medio
Durata 10 ore
Descrizione

Il corso assolve agli obblighi indicati nell’ articolo 73, comma 4, del D Lgs 81/08 e nell’ultimo Accordo Stato Regioni in materia di formazione per l’utilizzo di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in particolare per la conduzione di terne. L’obiettivo è: fornire agli operatori l’abilitazione per la conduzione di terne.

DESTINATARI

Operatori addetti alla conduzione di terne.

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in 3 moduli di cui 2 sono erogati in modalità online o aula e 1 di pratica. Prova di verifica finale.

PROGRAMMA

1 Modulo giuridico - normativo (1 ora)

  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all’ uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo (D.lgs. n. 81/2008).
  • Responsabilita' dell’ operatore

2. Modulo tecnico (3 ore)

  • Categorie di attrezzature: i vari tipi di macchine movimento terra e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche, con particolare riferimento a escavatori, caricatori, terne e autoribaltabili a cingoli.
  • Componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, circuiti dì comando, impianto idraulico, impianto elettrico (ciascuna componente riferita alle attrezzature oggetto del corso).
  • Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione. Visibilita' dell’attrezzatura e identificazione delle zone cieche, sistemi di accesso.
  • Controlli da effettuare prima dell’ utilizzo; controlli visivi e funzionali ad inizio ciclo di lavoro.
  • Modalita' di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nel ciclo base delle attrezzature (rischio di capovolgimento e stabilita' statica e dinamica, contatti non intenzionali con organi in movimento e con superfici calde, rischi dovuti alla mobilita', ecc.). Avviamento, spostamento, azionamenti, manovre, operazioni con le principali attrezzature di lavoro. Precauzioni da adottare sull’ organizzazione dell’area di scavo o lavoro.
  • Protezione nei confronti degli agenti fisici: rumore, vibrazioni al corpo intero ed al sistema mano-braccio.

Modulo 3 (Aula e area pratica): Modulo pratico (6 ore);

Durata 4 ore online + 6 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

 

Nome clic2A-19 - Addetto alla conduzione di escavatori idraulici, caricatori frontali e terne
Rischio Basso
Durata 16 ore
Descrizione

Il corso assolve agli obblighi indicati nell’articolo 73, comma 4, del D Lgs 81/08 e nell’ultimo Accordo Stato Regioni in materia di formazione per l’utilizzo di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in particolare per la conduzione di pale caricatrici frontali. L’obiettivo è: fornire agli operatori l’abilitazione per la conduzione di pale caricatrici frontali

DESTINATARI

Operatori addetti alla conduzione di pale caricatrici frontali.

DESCRIZIONE

Il percorso formativo si articola in 3 moduli di cui 2 sono erogati in modalità online o aula e 1 di pratica. Prova intermedia di verifica; prova di verifica finale.

  • Modulo 1 (online): Modulo giuridico (1 ora)
  • Modulo 2 (online): Modulo tecnico (3 ore);
  • Modulo 3 (Aula): Modulo pratico (6 ore);

Durata 4 ore online + 12 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic2A-20 - Corso di formazione per pompe calcestruzzo
Rischio Medio
Durata 14 ore
Descrizione

Fermi restando gli obblighi di formazione e addestramento specifici previsti dall’art. 73, comma 4, del D.Lgs. 81/08, e secondo quanto stabilito dall’Accordo Stato Regioni Provincie autonome di Trento e Bolzano del 22/02/2012, l’ utilizzo di pompe per calcestruzzo richiede il possesso, da parte dell' operatore, di un’abilitazione da conseguire frequentando con esito positivo il corso di seguito specificato.

DESTINATARI

lavoratori addetti all'utilizzo di pompe per calcestruzzo.

DESCRIZIONE

1. Modulo giuridico - normativo (1 ora)

  • Presentazione del corso.
  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori relativi ai cantieri temporanei o mobili (D.Lgs. 81/08). Responsabilità dell’operatore.

2. Modulo tecnico (6 ore)

  • Categorie di pompe: i vari tipi di pompe e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.
  • Componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio.
  • Dispositivi di comando e di sicurezza: individuazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, individuazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi e funzionali, dei dispositivi di comando, di segnalazione e di sicurezza previsti dal costruttore nel manuale di istruzioni.
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell’utilizzo delle pompe (rischi di elettrocuzione, rischi ambientali, rischi dovuti ad urti e cadute a livello, rischio di schiacciamento, ecc.). Spostamento e traslazione, posizionamento e stabilizzazione, azionamenti e manovre, parcheggio in modo sicuro a fine lavoro.
  • Partenza dalla centrale di betonaggio, trasporto su strada, accesso al cantiere: caratteristiche tecniche dei mezzo; controlli preliminari alla partenza; modalità di salita sui mezzo; norme di comportamento sulla viabilità ordinaria; norme di comportamento nell’accesso e transito in sicurezza in cantiere; DPI da utilizzare.
  • Norme di comportamento per le operazioni preliminari allo scarico: controlli su tubazioni e giunti; piazzamento e stabilizzazione del mezzo mediante stabilizzatori laterali e bolla di livello; sistemazione delle piastre ripartitrici; controllo di idoneità del sito di scarico calcestruzzo; apertura del braccio della pompa.
  • Norme di comportamento per lo scarico del calcestruzzo; precauzioni da adottare per il pompaggio in presenza di linee elettriche, pompaggio in prossimità di vie di traffico; movimentazione del braccio della pompa mediante radiocomando; inizio del pompaggio; pompaggio del calcestruzzo.
  • Pulizia del mezzo: lavaggio tubazione braccio pompa, lavaggio corpo pompa.Manutenzione straordinaria della pompa: verifica delle tubazioni di mandata, del sistema di pompaggio e della tramoggia.

 Durata 7 ore online + 7 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

 

Nome clic2A-21 Pimus
Rischio Medio
Durata 28 ore
Descrizione

La formazione specifica per il personale addetto: con l’entrata in vigore del D.Lgs. 235/2003, è stato introdotto l'obbligo di formazione specifica del personale addetto al montaggio, smontaggio e trasformazione del ponteggio, oltre all'obbligo di redazione da parte dell’impresa che monta e smonta i ponteggi di un piano di montaggio, uso e smontaggio (PiMUS). Provvedimento del 26 Gennaio 2006. Accordo Stato / Regioni: provvedimento del 26 Gennaio 2006 : Accordo Stato, Regioni e Province Autonome, in attuazione degli articoli 36-quater, comma 8, e 36- quinquies, comma 4, del Decreto Legislativo in materia di prevenzione e protezione dei lavoratori sui luoghi di lavoro. Accordo, ai sensi dell' articolo 4 del Decreto Legislativo n. 281 (Repertorio atti n. 2429). - Rev. 7.11.2006.

DESTINATARI:

Imprese, datori di lavoro, RSPP, coordinatori della sicurezza nei cantieri, tutte figure che, non solo devono elaborare o controllare il PiMUS, ma la cui responsabilità personale è condizionata da una rigorosa e corretta redazione dello stesso. Il corso è finalizzato all’ apprendimento di tecniche operative adeguate ad eseguire in condizioni di sicurezza le attività di montaggio, smontaggio, e trasformazione di ponteggi.

DESCRIZIONE:

  Modulo 1 (4 ore)

  • Legislazione generale di sicurezza in materia di prevenzione infortuni – Analisi dei rischi – Norme di buona tecnica e di buone prassi – Statistiche degli infortuni e delle violazioni delle norme nei cantieri. 2 ore
  • D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. (come aggiornato dal D.Lgs. n. 106/09) per la parte relativa ai "lavori in quota" e ai "cantieri"2 ore

Modulo 2 (10 ore)

  • Piano di montaggio, uso e smontaggio in sicurezza (P.I.M.U.S.), autorizzazione ministeriale, disegno esecutivo, progetto 4 ore
  • DPI anticaduta: uso, caratteristiche tecniche, manutenzione, durata e conservazione 2 ore
  • Ancoraggi: tipologie e tecniche 2 ore
  • Verifiche di sicurezza: primo impianto, periodiche e straordinarie 2 ore

Durata 14 ore online + 14 ore Aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic3P-01 - Aggiornamento ASPP (Tutti)
Rischio Alto
Durata 28 ore
Descrizione

L’Accordo Stato Regioni del 26 gennaio 2006 ha previsto le modalità per l’effettuazione dei corsi da parte degli RSPP e degli ASPP, di cui all’articolo 32, comma 6 del D Lgs n. 81 del 9 aprile 2008. Questo aggiornamento può “ essere effettuato anche con modalità di formazione a distanza” e fa riferimento ai contenuti dei seguenti moduli: 28 ore per tutti i macro- settori: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9. B1 (Agricoltura) – B2 (Pesca) – B3 (Edilizia e Costruzioni), – B4 (Industria), – B5 (Industria Chimica), – B6 (Commercio ed Artigianato) – B7 (Sanità), – B8 (Pubblica Amministrazione e Servizi), – B9 (Ristoranti ed Alberghi).

DESTINATARI

Addetti del Servizio di Prevenzione e Protezione che svolgono il proprio ruolo nei macro- settori Ateco B1 – B2 – B3 – B4 – B5 – B6 – B7 – B8 – B9.

DESCRIZIONE

Il corso ha lo scopo di:

  • aggiornare le conoscenze relative ai fattori di rischio e alle misure di prevenzione e protezione,
  • aggiornare le capacità di individuazione dei rischi e di valutazione,
  • individuare le misure tecniche,
  • organizzative e procedurali di Prevenzione e Protezione,
  • individuare le attività,
  • i DPI idonei e i principali tipologie di rischio.

Durata 28 ore Online

Nome clic3P-02 - Aggiornamento RSPP/ASPP B (1,2,6,8,9) – Quinquennale
Rischio Alto
Durata 40 ore
Descrizione

Il Corso di formazione aggiornamento RSPP di 40 ore (obbligatorio ai sensi del D Lgs 81 del 2008) si propone di fornire ai Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione l’aggiornamento previsto dal Provvedimento 26.01.2006 (GU 37 del 14.02.2006) sulla salute e sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. L’Accordo Stato Regioni del 26 gennaio 2006 ha previsto le modalità per l’effettuazione dei corsi da parte degli R.S.P.P. In particolare si precisa come l’esonero del modulo B (per coloro che sono stati designati prima del 14 febbraio 2003, con esperienza lavorativa nel settore superiore ai 3 anni) non significa “esonero permanente” ma solo la possibilità di continuare a svolgere il ruolo di RSPP e l’ obbligo successivo di svolgere l’aggiornamento immediato previsto dal modulo B. L’aggiornamento immediato (Accordo Stato-Regioni del 26 gennaio 2006 di cui all’articolo 32, comma 6 del D Lgs n. 81 del 9 aprile 2008) può “essere effettuato anche online e fa riferimento ai contenuti dei seguenti moduli: 40 ore per i macro-settori: 1, 2, 6, 8, 9

DESTINATARI

Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione che svolgono il proprio ruolo nei macro- settori Ateco: B1 (Agricoltura) – B2 (Pesca) – B6 (Commercio ed Artigianato) – B8 (Pubblica Amministrazione e Servizi), – B9 (Ristoranti ed Alberghi). RSPP che hanno già effettuato il Modulo B e debbono effettuare l’aggiornamento quinquennale, oppure che hanno già svolto l’aggiornamento quinquennale e devono ripeterlo per la prossima quinquennalità.

PROGRAMMA

  • MODULO 1 – AGGIORNAMENTO NORMATIVO: Accordo stato – regioni: cosa cambia con il d lgs 106; il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori; prescrizioni di sicurezza; responsabilità civile penale e tutela assicurativa; sistema istituzionale sicurezza.
  • MODULO 2 – I SOGGETTI DEL SISTEMA DI PREVENZIONE AZIENDALE RLS, RLST: i soggetti del sistema di prevenzione aziendale; i soggetti del sistema di prevenzione aziendale 2; la riunione Periodica; RSPP; ruolo dell’informazione e della formazione.
  • MODULO 3 – PREVENZIONE INCENDI E SORVEGLIANZA SANITARIA: anatomia e fisiologia; cosa fare PS; il primo soccorso; etichette dei prodotti infiammabili; gli estintori; sostanze estinguenti.
  • MODULO 4 – ANALISI DEI RISCHI E PERICOLO: Concetti di pericolo; rischio; danno DPI; infortuni in occasione di lavoro; le cose fondamentali da fare; le cose principali da non fare; norme di sicurezza; segnaletica; valutazione dei rischi; valutazione del rischio e sistema di organizzazione; la valutazione del rischio e pianificazione aziendale.
  • MODULO 5 – RISCHI SPECIFICI: agenti biologici; agenti cancerogeni; agenti chimici; campi elettromagnetici; rumore; la valutazione del rischio elettrico; mm; mobbing; Roa; stress lavoro correlato; vibrazioni meccaniche; rischi in agricoltura; attrezzature VDT; videoterminali guida utilizzo sicuro.
  • MODULO 6 – DOCUMENTI E D LGS 81 DUVRI: i contenuti minimi di PSC POS e PSS; obblighi connessi ai contratti di appalto; contenuti del DUVRI.
  • MODULO 7 – SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO D Lgs 231: i modelli di organizzazione e gestione; la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche; SGSL.

Durata 40 ore online

Nome clic3P-03 - Aggiornamento RSPP/ASPP B (3,4,5,7) – Quinquennale
Rischio Alto
Durata 60 ore
Descrizione

Il corso di formazione aggiornamento RSPP di 60 ore (obbligatorio ai sensi del D Lgs 81 del 2008) si propone di fornire ai Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione l’aggiornamento previsto dal provvedimento 26.01.2006 (GU 37 del 14.02.2006) sulla salute e sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.L’Accordo Stato Regioni del 26 gennaio 2006 ha previsto le modalità per l’effettuazione dei corsi da parte degli RSPP. In particolare si precisa come l’esonero del modulo B (per coloro che sono stati designati prima del 14 febbraio 2003, con esperienza lavorativa nel settore superiore ai 3 anni) non significa “esonero permanente” ma solo la possibilità di continuare a svolgere il ruolo di RSPP e l’ obbligo successivo di svolgere l’aggiornamento immediato previsto dal modulo B. L’aggiornamento immediato (Accordo Stato-Regioni del 26 gennaio 2006 di cui all’articolo 32, comma 6 del D Lgs n. 81 del 9 aprile 2008) può essere effettuato anche online e fa riferimento ai contenuti dei seguenti moduli: 60 ore per i macro-settori: 3-4-5- 7

DESTINATARI

Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione che svolgono il proprio ruolo nei macro- settori Ateco: B3 (Edilizia e Costruzioni), – B4 (Industria), – B5 (Industria Chimica), – B7 (Sanità). RSPP che hanno già effettuato il Modulo B e devono effettuare l’aggiornamento quinquennale, oppure che hanno già svolto l’aggiornamento quinquennale e devono ripeterlo per la prossima quinquennalità.

PROGRAMMA

  • MODULO 1 – AGGIORNAMENTO NORMATIVO: Accordo Stato-Regioni: cosa cambia con il D Lgs 106; il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori; prescrizioni di sicurezza; responsabilità civile penale e tutela assicurativa; sistema istituzionale sicurezza.
  • MODULO 2– SOGGETTI DEL SISTEMA DI PREVENZIONE AZIENDALE: i soggetti del sistema di prevenzione aziendale; i soggetti del sistema di prevenzione aziendale 2; RLS; RLST; la riunione Periodica; RSPP; ruolo dell’informazione e della formazione; infortuni in occasione di lavoro.
  • MODULO 3 – PREVENZIONE INCENDI E PRIMO SOCCORSO: anatomia e fisiologia; cosa fare; etichette dei prodotti infiammabili; gli estintori; il primo soccorso; sostanze estinguenti; DPR 151.
  • MODULO 4 – ANALISI DEI RISCHI E PERICOLO: concetti di pericolo, rischio, danno; valutazione dei rischi; la valutazione del rischio e pianificazione aziendale; valutazione del rischio e sistema di organizzazione; DPI anticaduta; lavori in quota; le cose fondamentali da fare; le cose principali da non fare; norme di sicurezza; segnaletica.
  • MODULO 5 – RISCHI SPECIFICI: agenti biologici; agenti cancerogeni; agenti chimici; campi elettromagnetici; rumore; la valutazione del rischio elettrico; Mmc; mobbing; Roa; stress LC; vibrazioni meccaniche; rischio scavi; demolizioni; ambienti confinati.
  • MODULO 6 – DOCUMENTI E D LGS 81: Duvri; i contenuti minimi di psc pos e pss; introduzione pimus; obblighi connessi ai contratti di appalto; contenuti del DVR.
  • MODULO 7 – SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO D Lgs 231: modelli di organizzazione e gestione; la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche; SGSL.
  • MODULO 6 – DOCUMENTI E D LGS 81: Duvri; i contenuti minimi di psc pos e pss; introduzione pimus; obblighi connessi ai contratti di appalto; contenuti del DVR.
  • MODULO 7 – SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO D Lgs 231: modelli di organizzazione e gestione; la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche; SGSL

Durata 60 ore online

Nome clic3P-04 - Aggiornamento RSPP (Tutti)
Rischio Alto
Durata 100 ore
Descrizione

Il Corso di formazione aggiornamento RSPP di 100 ore (obbligatorio ai sensi del D. Lgs. 81 del 2008) si propone di fornire ai Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione l’aggiornamento previsto dal Provvedimento 26.01.2006 (GU 37 del 14.02.2006) sulla salute e sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. L’ Accordo Stato Regioni del 26 gennaio 2006 ha previsto le modalità per l’effettuazione dei corsi da parte degli RSPP. In particolare si precisa come l’esonero del modulo B (per coloro che sono stati designati prima del 14 febbraio 2003, con esperienza lavorativa nel settore superiore ai 3 anni) non significa “esonero permanente” ma solo la possibilità di continuare a svolgere il ruolo di RSPP e l’obbligo successivo di svolgere l’aggiornamento immediato previsto dal modulo B. L’aggiornamento immediato (Accordo Stato-Regioni del 26 gennaio 2006 di cui all’articolo 32, comma 6 del D Lgs n. 81 del 9 aprile 2008) può “essere effettuato anche con modalità di formazione a distanza” e fa riferimento ai contenuti dei seguenti moduli: 100 ore per tutti i macro-settori: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9.

DESTINATARI

Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione che svolgono il proprio ruolo nei macro- settori Ateco: B1 (Agricoltura) – B2 (Pesca) – B3 (Edilizia e Costruzioni), – B4 (Industria), – B5 (Industria Chimica), – B6 (Commercio ed Artigianato) – B7 (Sanità), – B8 (Pubblica Amministrazione e Servizi), – B9 (Ristoranti ed Alberghi).

PROGRAMMA

  • MODULO 1 – AGGIORNAMENTO NORMATIVO: Accordo stato – regioni. Cosa cambia con il d lgs 106. Il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori. Prescrizioni di sicurezza. Responsabilità civile penale e tutela assicurativa. Sistema istituzionale sicurezza. Sistema qualificazione imprese.
  • MODULO 2 – I SOGGETTI DEL SISTEMA DI PREVENZIONE AZIENDALE: RLS. RLST. I soggetti del sistema di prevenzione aziendale. I soggetti del sistema di prevenzione aziendale 2. Infortuni in occasione di lavoro. La riunione Periodica. RSPP. Ruolo dell’informazione e della formazione.
  • MODULO 3 – PREVENZIONE INCENDI E SORVEGLIANZA SANITARIA: Anatomia e Fisiologia. Cosa Fare PS. DPR151. Etichette dei prodotti infiammabili. Gli estintori. Il Primo Soccorso. Sostanze estinguenti.
  • MODULO 4 – ANALISI DEI RISCHI E PERICOLO: Concetti di pericolo, rischio, danno. DPI. DPI anticaduta. La valutazione del rischio e la pianificazione aziendale. Lavori in Quota. Le cose fondamentali da fare. Le cose principali da non fare. Norme di sicurezza. Segnaletica. Valutazione dei rischi. Valutazione del rischio e sistema di organizzazione.
  • MODULO 5 – RISCHI SPECIFICI: Agenti biologici. Agenti cancerogeni. Agenti chimici. Ambienti confinati. Attrezzature VDT. Campi elettromagnetici. Rumore. La valutazione del rischio elettrico. Mmc. Mobbing. Rischi in Agricoltura. Rischio scavi,demolizioni. Roa. Stress lavoro correlato. Vibrazioni meccaniche. Videoterminali guida utilizzo sicuro.
  • MODULO 6 – DOCUMENTI E D. LGS 81 Contenuti del DVR. DUVRI. I contenuti minimi di PSC POS e PSS. Introduzione PiMUS. Obblighi connessi ai contratti di appalto. Gestione documentazione tecnico amministrativa.
  • MODULO 7 – SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO D Lgs  231. I modelli di organizzazione e gestione. La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche. SGSL.

Durata 100 ore online

Entro 48 ore dalla fine del corso verrete ricontattati per effetuare il test in aula

Nome clic3P-05 - Coordinatore per la Sicurezza
Rischio Alto
Durata 120
Descrizione

Il corso è obbligatorio per assumere l’incarico di coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori nei cantieri mobili e temporanei, ai sensi dell’art. 98 del D Lgs 81/2008 (Testo Unico per la sicurezza sul lavoro).

DESTINATARI

Il corso è rivolto a geometri, periti, ingegneri, architetti, agronomi e dottori forestali che intendono assumere l’incarico di Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori nei cantieri mobile e temporanei.

DESCRIZIONE

Contenuti conformi al D Lgs 81/2008, all. XIV

Modulo giuridico (28 ore)

  • Legislazione e normativa in materia di sicurezza e di igiene sul lavoro (titolo I del Testo Unico);
  • legislazione specifica per i cantieri temporanei o mobili e lavori in quota (titolo IV del Testo Unico);
  • figure interessate, compiti, obblighi, responsabilità civili e penali;
  • lavori pubblici; disciplina, sanzioni e ispezioni.

Modulo tecnico (52 ore)

  • Organizzazione del cantiere e cronoprogramma dei lavori, obblighi documentali di committenti, imprese, coordinatori;
  • malattie professionali e primo soccorso;
  • analisi dei rischi: caduta dall’alto, ponteggi e opere provvisionali, rischio elettrico e protezione contro scariche atmosferiche, scavi, demolizioni, opere in sotterraneo e galleria, uso di macchine e attrezzature di lavoro, apparecchi di sollevamento e trasporto, rischi chimici, rischi fisici, rumore, vibrazioni, microclima, illuminazione, bonifiche da amianto, rischi biologici, movimentazione carichi, incendio e esplosione, DPI, segnaletica.

Modulo metodologico/organizzativo (16 ore)

  • I contenuti minimi e metodologie per elaborazione di PSC, POS, Fascicolo;
  • PIMUS e stima dei costi della sicurezza.
  • Teorie e tecniche di comunicazione, orientate alla risoluzione di problemi e alla cooperazione;
  • teorie di gestione dei gruppi e leadership, rapporti con committente, progettisti, direzione dei lavori, RLS.

Modulo pratico (24 ore)

  • Esempi e stesura di PSC,
  • analisi dei rischi del cantiere, delle lavorazioni e loro interferenze.
  • Simulazioni e visite in cantiere.

Durata

96 ore Online con test finale in videoconferenza + 24 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso. Il test finale, se scelto in videoconferenza, è compreso nel prezzo e verrà fissato entro 48 ore dal completamento del corso

Nome clic3P-06 - Aggiornamento Coordinatore per la Sicurezza
Rischio Alto
Durata 40 ore
Descrizione

Il corso consente di aggiornare le conoscenze di coloro che già possiedono l’abilitazione a coordinatore della sicurezza come ribadito dal T.U. sulla sicurezza D Lgs 81/2008 . Il corso, ha lo scopo di fornire ai destinatari i requisiti formativi tecnici – professionalizzanti per svolgere il ruolo del coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e/o di esecuzione lavori aggiornato alle ultime disposizione del D Lgs 81/08, figura individuata dall’UE come indispensabile professionalità nella gestione della sicurezza nei cantieri temporanei e mobili, in maniera efficace e nel rispetto delle normative vigenti.

DESTINATARI

Coordinatore della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori che hanno conseguito l’abilitazione, e si trovano nella necessità di assolvere l’obbligo quinquennale di aggiornamento.

DESCRIZIONE

I contenuti  del corso di formazione sono conformi al D.lg. 81/2008, all. XIV.

  • Principali modifiche apportate dal D.Lgs 81 al precedente quadro normativo.
  • Le figure professionali che intervengono nell’organizzazione della sicurezza.
  • La delega.
  • L’organizzazione della sicurezza sui luoghi di lavoro.
  • Il regime sanzionatorio.
  • La procedura sanzionatoria e l’impugnativa.
  • Le assicurazioni professionali.
  • Le procedure per organizzare la sicurezza nei cantieri mobili, procedure, modulistiche ed esempi pratici.
  • La normativa regionale sulla sicurezza.
  • Disamina di un piano di sicurezza e un fascicolo alla luce delle modifiche introdotte dal D.lgs 81.
  • Disamina dei documenti del cantiere soggetti al controllo del Coordinatore

Durata 40 ore Online

Nome clic3P-07 - Corso per Formatori in SIcurezza sul Lavoro
Rischio Basso
Durata 24 ore
Descrizione

Il corso è erogato ai sensi di quanto approvato dalla Commissione Consultiva Permanente per la salute e sicurezza sul lavoro ( art.6, D.Lgs. 81/08) in data 18 aprile 2012 e con il Decreto Interministeriale del 06.03.2013. Essere formatori significa assumersi la responsabilità di curarsi di qualcun altro, una cura che non ha a che fare solo con la formazione, ma attiene alla crescita della persona umana.

MODALITA'

Il Corso per formatore in sicurezza sul lavoro, può essere svolto in modalità Blended. Il percorso formativo è stato strutturato in modo da poter fornire a tutti gli iscritti, le conoscenze necessarie dal punto di vista teorico ma è teso all’acquisizione di abilità professionalizzanti per l’analisi, la progettazione o la produzione di nuovi strumenti formativi.

REQUISITI

Prerequisito fondamentale è avere il diploma di scuola secondaria superiore ed avere conoscenze approfondite in materia di salute e sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/08 e si). Inoltre, per poter frequentare il corso il partecipante dovrà essere in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • Laurea coerente con le materie in oggetto della docenza, ovvero corsi post-laurea (dottorato di ricerca, perfezionamento, master, specializzazione.) nel campo della salute e sicurezza sul lavoro.
  • Frequenza e possesso si attestato di frequenza, con verifica dell’apprendimento, a corso/i di formazione della durata di almeno 64 ore, o in alternativa40, in materia di salute sicurezza sul lavoro organizzato/i dai soggetti di cui all’articolo32, comma 4, del D.Lgs. 81/08 e smi, unitamente ad almeno 12 mesi (18 per coloro che hanno frequentato un corso di 40 ore) di esperienza lavorativa o professionale coerente con l’area tematica oggetto della docenza.

Esperienza di almeno 6 mesi nel ruolo di RSPP o di almeno 12 nel ruolo di ASPP (tali figure possono effettuare docenze solo nell’ambito del macro- settore ATECO di riferimento).

DESTINATARI

Tutti coloro che, in possesso di uno dei requisiti di cui sopra, voglia essere un docente/formatore.

PROGRAMMA

Il corso si articola in 2 moduli:

  • Modulo 1 (online): Modulo di base – I soggetti della formazione
  • Modulo 2 (online) Modulo di approfondimento - I metodui per la formazione

Durata: 8 ore online + 16 ore aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

 

 

Nome clic3P-08 Corso di formazione videoterminali VDT
Rischio Medio
Durata 4 ore
Descrizione

Il corso, concepito nel rispetto del D.Lgs. 81 del 2008 e delle direttive europee in materia di videoterminali, illustra i comportamenti corretti e preventivi, quelli da evitare e i suggerimenti per specifici esercizi fisici. Obiettivo del corso: Il corso prepara i lavoratori addetti ai videoterminali a conoscere i rischi legati a una lunga esposizione e a salvaguardare la propria salute illustrando le giuste prescrizioni e comportamenti corretti da mettere in atto.

DESTINATARI

Il corso è rivolto a coloro che fanno un uso abituale e sistematico di fronte ai videoterminali

 

DESCRIZIONE

  • Introduzione teorica ai rischi da videoterminale
  • La definizione di videoterminalista
  • Gli obblighi del datore di lavoro e dei lavoratori
  • La normativaI disturbi oculo-visiviI disturbi scheletrici
  • L'organizzazione del lavoro e lo svolgimento quotidiano del lavoro
  • La sorveglianza sanitariaL'informazione e la formazione dei lavoratori
  • Prescrizioni tecnichePrescrizioni ergonomiche
  • Prescrizioni comportamentali da seguire

Durata 4 ore online

Nome clic3P-09 Movimentazione Manuale dei Carichi
Rischio Medio
Durata 8 ore
Descrizione

formare ed informare i lavoratori sul rischio movimentazione in modo da sensibilizzare i lavoratori sui rischi cui sono esposti durante la loro attivita' e sulle corrette procedure finalizzate ad evitare infortuni e malattie professionali. legislazione di tutela in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro e prevenzione e riconoscimento dei pericoli del rischio mmc e mmp. Il corso prende in esame i rischi legati alla movimentazione manuale dei pazienti tenendo conto di quanto previsto dalla normativa vigente in materia e attraverso l’analisi dei fattori di rischio, delle patologie correlate alla movimentazione, e degli aspetti epidemiologici; inoltre vengono trattati la valutazione dei rischi, la sorveglianza sanitaria e gli interventi di prevenzione al fine di aggiornare e consolidare le conoscenze specifiche in tema di movimentazione manuale dei pazienti e di prevenire le patologie da sovraccarico biomeccanico, in particolare dorso – lombari legate alla predetta attività.

DESTINATARI

tutti i lavoratori

PROGRAMMA

  • Sicurezza negli ambienti e nei luoghi di lavoro e/o patologie correlate.
  • Promozione della qualità della vita e della qualita’ e sicurezza dell’ambiente di vita e di lavoro.
  • Riferimenti normativi
  • L’allegato XXXIII
  • Fattori di rischio
  • Anatomia e patologie correlate alla movimentazione
  • Indice sintetico di esposizione M.A.P.O
  • Sorveglianza sanitaria
  • Interventi di prevenzione

Durata 4 ore on line + 4 ore in aula

La lezione in aula è compresa nel prezzo e verrà fissata entro 48 ore dall'iscrizione al corso.

Nome clic3P-10 Corso di formazione per la Privacy Rischio Basso
Rischio Basso
Durata 4 ore
Descrizione

Il Corso di formazione per la privacy rischio basso è strutturato per fornire le competenze necessarie per eseguire il trattamento dei dati personali secondo quanto stabilito dal “Codice in materia di protezione dei dati personali, D.lgs. 196/03”, soprattutto in riferimento alla presenza di soggetti con i dati sensibili.

 

Modalità

Il Corso di formazione per la privacy rischio basso si rivolge a quanti, all'interno di enti e realtà aziendali, sono designati al trattamento dei dati, del sistema informativo e della sicurezza. Il corso consente di fornire ai partecipanti conoscenze sui seguenti  argomenti: la normativa della privacy, il garante, i dati personali, il trattamento, archivi e banche dati, il titolare del trattamento, le autorizzazioni, le comunicazioni, la diffusione delle informazioni e le misure di sicurezza.

DESTINATARI

RLS in carica da almeno un anno in imprese che occupano fino ai 50 lavoratori

PROGRAMMA

  • La tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro: misure di prevenzione e protezione
  • Valutazione dei rischi: fattori di rischio particolari
  • Analisi e valutazione di incidenti e quasi incidenti
  • Le coperture assicurative per malattia professionale ed infortuni
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità

Durata 4 ore online

Nome Clic3P-11 Corso d’informazione Rischio Stress Lavoro Correlato
Rischio Alto
Durata 4 ore
Descrizione

Il Corso di formazione per Rischio Stress Lavoro Correlato affronta prettamente tutti i temi legati alla valutazione dello stress lavoro correlato, come da ultima circolare del 18 Novembre 2010 del Ministero del Lavoro, in modo tale da fornire una panoramica sugli strumenti, procedimenti e competenze da metter in atto in Azienda per poter effettuare la Valutazione SLC.

L' analisi documentale oggettiva determina il grado di rischio: Basso, Medio, Alto. Sulla base del risultato si imposta il piano di miglioramento in base al quale il DL è in grado di poter effettuare un monitoraggio dell’insorgenza o meno del Rischio Specifico.

DESTINATARI

RSPP ASPP - RLS- Consulenti - Lavoratori.

DESCRIZIONE

La valutazione del rischio e lo stress correlato

DURATA 4 ORE ONLINE